giovedì, Ottobre 6, 2022

Victoria Borriello

1296 Articoli
Di solito scrivo di altri ma questa volta spenderò due righe per me. Sono Victoria ho 27 anni e sono di... bhe, a dire il vero non lo so da dove vengo, non riesco a definire un preciso paese o città "casa", questo perché, tornando alle origini, sono un perfetto spaccato. Sono cresciuta con la tradizione del Ragù partenopeo da parte di mamma ma ho imparato ad amare la cultura delle Americhe grazie alla famiglia del mio papà. Sì avete letto bene, Americhe, perché nonostante mio padre sia nato a Chicago nella mia famiglia scorre anche sangue latino, il mio trisavolo bazzicava tra Argentina e Brasile. Ho avuto l'opportunità crescendo di visitare tantissimi luoghi e conoscere tantissime culture. Un altro posto che porto nel cuore è la Tunisia dove ho trascorso tantissime estati con i miei nonni. Tutto questo viaggiare e voglia di conoscere, è stata l'unica certezza che avevo quando ho deciso d'iscrivermi all'università. Sono laureata in Lingue e no, non ho scelto l'inglese e l'arabo come potevate immaginare, da brava Gemelli ho scelto di partire da zero con lo studio dello spagnolo e swahili (ve lo dico prima che possiate cercarlo su Google, è la lingua di tutta l'Africa Subsahariana). Sto ancora decidendo cosa voglio diventare "da grande", volevo essere una dolce e buona maestra ma ho cambiato idea, preferisco essere una prof accomodante ma severa. Nel frattempo sono anche armocromista, adoro tutto lo studio che c'è dietro ai colori. In effetti mi permette di "insegnare" a valorizzare le caratteristiche cromatiche delle persone, quindi bene o male il concetto è sempre quello, solo che lo sto facendo con mezzi colorati, divertenti e moderni. Su dove vengo e cosa voglio fare c'è un po' una confusione generale, ma sul mio sogno nel cassetto sono sicura al 100%. Mi piacerebbe scrivere un libro a 4 mani con mia nonna, il tema... non posso dirvelo perché nella mia testa ne uscirà fuori una serie Netflix e non mi piace fare spoiler.