fioraio chiude campania

Campania, la dolorosa decisione di un fioraio storico: "Chiudo il mio negozio", impossibile andare avanti

La crisi del commercio distrugge la vendita al dettaglio, e per certi negozi restare aperti è una quotidiana battaglia che molti scelgono di non condurre più. È il caso di questo fioraio della Campania, che chiude il suo negozio dopo anni di attività

Ci sono prodotti che sembrano essere passati di moda. Semplicemente, non si vendono più, o comunque non come prima. Come i fiori, il dono per eccellenza, tramite il quale, da sempre, si sono espressi i più nobili sentimenti. Il regalo dei romantici, dei nostalgici, di chi preferisce la potenza comunicativa di un oggetto fragile quanto potentissimo, capace di intenerire anche il cuore più duro. Il fiore, vettore di messaggi, di un augurio, di un arrivederci o di un addio, di una profumata promessa che arriva a destinazione e riempie la casa di colori, e di fragranze. Sarà proprio vero che nella frettolosa modernità in cui viviamo, non esiste più spazio, né tempo per un pensiero floreale?

Non vogliamo crederci, sarebbe troppo triste. Ma a riportarci alla realtà ci pensano, ahinoi, i numeri: le botteghe chiudono, anche le più longeve (in questo articolo, la storia di una bottega del Friuli Venezia Giulia chiusa, pensate, dopo oltre un secolo di attività). E a questa spiacevole statistica, non si sottraggono i punti vendita proprio, appunto, dei fiori. L'ultimo fioraio a dire addio alla propria attività è il signor Giuseppe, da tutti conosciuto con il nome di Peppe. Peppe il fioraio, dopo oltre 40 anni di attività, ha chiuso per sempre la sua bottega. Siamo in Campania, a Cava de Tirreni, in provincia di Salerno.

Fioraio chiude il suo negozio dopo 40 anni di attività

Sono notizie locali, di certo non di impatto nazionale. Ma che, tuttavia, teniamo a riportare, a raccontare, perché quello della chiusura dei negozi è una realtà che sta attraversando il Paese, un'emergenza per frenare la quale non ci sono, al momento, provvedimenti in atto. Commercianti alle prese con caro affitti, caro utenze, caro vita, e sempre meno clienti che varcano la soglia del negozio. Botteghe che hanno fatto la storia del commercio di interi centri abitati, e che stanno sparendo, una a una, nel silenzio più assordante.

Fioraio Campania
Cava de' Tirreni

L'ultimo negoziante da noi intercettato che ha deciso di arrendersi ai tempi più difficili che il commercio italiano sta vivendo, si trova in Campania. Siamo a Cava de' Tirreni, e a chiudere i battenti è il fioraio Peppe. Il motivo? Troppo difficile restare aperti, troppe difficoltà. Come tanti, anche per questo commerciante la sua attività era diventata quasi un'impresa. Dopo oltre 40 anni di lavoro, il negozio chiude. E per il momento, non ci sarebbero eredi disposti a continuare l'attività di Peppe il fioraio.

SEI UN COMMERCIANTE IN DIFFICOLTA'? RACCONTACI LA TUA STORIA: SCRIVICI A poste@tuttonotizie.eu

LEGGI ANCHE >>> Catania, panificio pubblica un annuncio di lavoro inaccettabile: "Cercasi commessa che..."