busta paga aumenti - 1

Busta paga, aumenti dai 160 ai 250 euro per due categorie di lavoratori: a chi spetta

Busta paga, aumenti in arrivo per due categorie di lavoratori: l'annuncio è ufficiale. Tutti i dettagli

Nei prossimi mesi, e in particolare per quello di maggio, sono in arrivo degli aumenti per due categorie di lavoratori e lavoratrici. La busta paga verrà quindi rinforzata da un incremento economico, di cui forse in tanti non sono a conoscenza. Ecco perché è importante restare informati su tutti gli aggiornamenti previsti in fatto di rinnovi e contratti del CCNL.
Partiamo dalla prima categoria di lavoratori che riceveranno presto un buon aumento in busta paga: stiamo parlando del rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori degli enti istituti ed opere valdesi,  per il periodo di riferimento relativo al triennio 2023-2025.

Aumento di stipendio in busta paga: la prima categoria a cui spetta

Un annuncio che è stato reso ufficiale nei giorni scorsi nei luoghi di lavoro. Dunque, il rinnovo in questione prevede un incremento dello stipendio in busta paga al regime del valore di 160 euro, per quel che riguarderà il livello C2. Gli aumenti saranno spalmati in tre fasi. La prima, prevede un incremento di 70 euro per il mese di febbraio 2024. La seconda, da 30 euro per il mese di dicembre 2024, e la terza, infine, da 60 euro per il periodo di riferimento di settembre 2025.

Una misura che è finalizzata a contrastare la perdita di potere di acquisto per tanti lavoratori. La seconda categoria per la quale siamo lieti di dare buone notizie riguarda le donne con figli.

busta paga aumenti - 1

Busta paga: aumenti per le mamme lavoratrici

Questa categoria di lavoratrici è spesso in difficoltà per l'impossibilità di conciliare lavoro e famiglia, dal momento che in tante città non esistono strutture adeguate a sostenere le madri in carriera. Che magari non hanno un sufficiente supporto da parte della famiglia, o non possono permettersi baby-sitter. Ebbene, per tante madri lavoratrici è previsto un aumento in busta paga, peraltro già nel mese di maggio. Un aumento che tante donne aspettavano da tempo, e che adesso finalmente arriverà il mese prossimo.

Un vero e proprio bonus mamme lavoratrici, che prevede un incremento di stipendio fino a 250 euro al mese per il 2024. Una misura a sostegno, dunque, delle famiglie, e che prevede un taglio di contributi per le donne in carriera con figli. Naturalmente, devono essere in possesso di determinati requisiti: a differenza della scorsa norma che prevedeva che il bonus spettava solo alle madri lavoratrici con almeno due figli a carico e in possesso di un contratto a tempo indeterminato, dall'anno prossimo per accedere al bonus sarà necessario avere tre figli a carico.
La cosa importante da sottolineare è che questo bonus non è automatico, ma per averlo bisogna presentare una domanda contenente i codici fiscali dei bambini punto l'aumento dipende da quanto la madre lavora

LEGGI ANCHE >>> Busta paga, aumenti di stipendio da 270 euro per questi lavoratori: la richiesta nel nuovo contratto