abruzzo borgo medievale

Abruzzo, il borgo medievale che sorge in un parco naturale: da visitare in primavera

Abruzzo, il bellissimo borgo medievale di Pacentro: gioiellino della regione, si trova a 700 metri di altitudine, immerso nella natura lussureggiante

La primavera è alle porte, e si risveglia in noi la voglia di viaggiare per il nostro bellissimo Stivale. Oggi, per la sezione 'Lifestyle' dedicata ai viaggi, vi portiamo in Abruzzo, alla scoperta di un borgo davvero caratteristico, ideale da visitare in primavera. Stiamo parlando del borgo di Pacentro, un comune molto piccolo nella provincia di L'Aquila. La caratteristica di questo gioiellino della regione del Centro Italia, consiste nel fatto che si trova all'interno del Parco Nazionale della Maiella, vale a dire uno dei più grandi polmoni verdi dell'intera regione.

Una vera e propria oasi felice, in cui si tutela la biodiversità e la ricchezza di specie vegetali e animali. Pacentro si erge all'interno della Maiella, a circa 700 metri di altitudine. Non siamo molto lontani da Sulmona, e la privilegiata posizione geografica di questo piccolo centro abitato lo rende una specie di calamita per tutti i cultori del turismo cosiddetto slow, ovvero lento. Per chi è alla ricerca di una gita a contatto completo con la natura, in cui immergersi per staccare la spina ed allontanarsi dal caos e dallo smog delle grandi città, Pacentro è un vero e proprio angolo di paradiso.

Oltre alla particolarità legata al territorio, Pacentro è un borgo medievale che negli anni Settanta subì un intenso piano di rivalorizzazione turistica. Fu in questo periodo che il castello del posto fu ristrutturato, e tante infrastrutture per i turisti vennero realizzate in quello che sarebbe diventato, di lì a poco, un vero e proprio attrattore turistico.

abruzzo borgo medievale 2 (1)

Abruzzo, il borgo medievale di Pacentro: perla della Maiella

Ammirare il centro abitato da lontano rappresenta un vero e proprio colpo d'occhio: pittoreschi edifici del classico colore del mattone di epoca medievale, che sembrano spuntare come funghi dalla fitta vegetazione che li circonda. §
Non perdetevi la passeggiata rilassante nel centro storico di questo carinissimo borgo, e, per gli amanti del trekking naturalistico, immancabile l'escursione nel Parco della Maiella, dove vi aspettano passeggiate a contatto con la natura fino ad arrivare a panorami da brivido che affacciano sui monti di questo splendido angolo di Abruzzo.

Ben sette le riserve naturali statali all'interno di questo parco, che conserva, pensate, oltre 2000 specie vegetali e almeno un centinaio di specie animali. Pacentro può essere il luogo di partenza per escursioni nelle zone limitrofe, e base rilassante per godersi la tranquillità che offre questo centro abitato, ideale da visitare nella stagione che arriva.

LEGGI ANCHE >>> Puglia, il borgo della Taranta in cui si parlava greco: meraviglia del Salento