Colloquio di lavoro al limite, tiktoker incredulo per la paga offerta: "Siamo rovinati"

colloquio di lavoro (1)

La testimonianza di un giovane aspirante lavoratore: dopo un colloqui di lavoro si collega su TikTok e racconta ai suoi follower com'è andata. Spoiler: malissimo

Nell'era digitale, quella in cui tutto si condivide, e tutto è pubblico, niente è più confinato nello spazio sempre più vuoto e polveroso della privacy. Ogni emozione, ogni esperienza spiattellata online, messa nella vetrina dei social. Mai come oggi sono lontani i tempi dei "caro diario: non sai cosa mi è successo oggi": nel 2024, quel diario è il nostro smartphone. Certo, è un discorso che vale per chi a questo gioco vuol giocare, anche se, davvero molto spesso, non si considerano le reali conseguenze che uno sfogo sui social network può avere. E' divenuto virale, parola ormai comunissima, lo sfogo, appunto, di un giovane lavoratore o, meglio, aspirante tale, che ha raccontato alla sua community di TikTok cosa gli era appena accaduto.

Il ragazzo sembra avere circa 30 anni, è vestito con una camicia elegante, e appare molto scosso e deluso. Come racconta in un video che ha postato qualche giorno fa e che ha già raccolto migliaia di visualizzazioni, ha appena concluso un colloquio di lavoro. 'Appena', letteralmente, a quanto pare: il video è girato dal sedile guidatore di un'auto, probabilmente il primo luogo raggiunto dopo il meeting che tanto lo ha sconvolto. Il giovane racconta che, dopo una chiacchierata con la recruiter, questa, dopo una breve e dolorosa premessa, gli annuncia la paga del lavoro per il quale il ragazzo si era presentato al colloquio, ovvero quello di assistente presso una nota catena di negozi di abbigliamento.

colloquio di lavoro (2)

Colloquio di lavoro per assistente: la paga offerta è troppo bassa per accettare

La posizione per la quale ha concorso era quella di assistent manager, una figura di grande responsabilità in un grande magazzino. Chi ricopre questo ruolo ha infatti il dovere di garantire che il negozio sia ordinato, pulito e sicuro, nonché di fornire supporto continuo allo store manager e agli altri membri del punto vendita. Le competenze richieste includono spesso capacità organizzative, gestionali, relazionali e conoscenza di strumenti informatici e lingue straniere, per soddisfare le richieste anche della clientela proveniente da altri paesi. Insomma, una posizione di rilievo, su cui i semplici dipendenti fanno affidamento.

Quanto hanno offerto al nostro protagonista per ricoprire questa posizione? 12.50 dollari l'ora. "Ho lavorato in quest'ambito, e so che si guadagna bene. Se potete permettervi solo 12.50 dollari l'ora, mi chiedo: dove finiscono tutti gli altri soldi che sicuramente guadagnerete. Siamo tutti spacciati". Il video è finito al centro di un dibattito sul mondo del lavoro, oggi sempre più spietato verso le nuove generazioni.

LEGGI ANCHE >>> Firenze, offerta di lavoro per colf e non solo: "Oltre a fare le pulizie, dovrai anche..."