Parma femminicidio

Parma, un altro femminicidio: uccide la moglie con un fucile da caccia e poi chiama i carabinieri. "Venite, l'ho ammazzata"

Un altro femminicidio in Italia, questa volta a Parma: un uomo di 76 anni ha sparato e ucciso a colpi di fucile la moglie coetanea. Poi si autodenuncia ai carabinieri: "Venite qui, l'ho uccisa"

Un altro femminicidio in Italia, e ancora una volta la vittima era sposata con il suo assassino. Non si conoscono ancora le generalità della donna, sulla settantina, uccisa a Parma. L'assassino era suo marito. L'uomo ha aperto il fuoco contro la coniuge: un colpo di fucile in direzione dell'anziana, raggiunta al volto. La donna sarebbe deceduta sul colpo.
Subito dopo aver commesso il delitto, l'uomo, un anziano di 76 anni, avrebbe telefonato ai carabinieri per autodenunciarsi. La chiamata al 112 e la confessione immediata: "Venite qui, ho ammazzato mia moglie".

A quanto emerge dalle primissime informazioni diffuse dai media locali, il 76enne è già stato posto in stato di arresto dalla polizia.

Parma, nuovo caso di femminicidio: anziana uccisa dal marito a colpi di fucile. Il proiettile la colpisce al volto

L'omicidio sarebbe avvenuto alle 8.30 di oggi, mercoledì 15 maggio. Il 76enne italiano avrebbe aperto il fuoco contro la moglie sua coetanea. Dopo aver imbracciato un fucile da caccia ha sparato alla donna. Il delitto è avvenuto nella casa in cui la coppia viveva, in via Marx, a Parma. Sul posto le volanti delle forze dell'ordine, che hanno rinvenuto il cadavere della vittima. Inutili i soccorsi: la signora era già deceduta. Ancora in casa il marito killer.

LEGGI ANCHE >>> Gino Cecchettin e il compleanno di Giulia: "Il giorno più difficile: non mi davo pace"