"Non temete l'Intelligenza Artificiale, guardate cosa è in grado di fare con una fila di libri"

"Non temete l'Intelligenza Artificiale, guardate cosa è in grado di fare con una fila di libri"

Il fisico Massimo Temporelli ha condiviso un video sui social che spiega le infinite potenzialità dell'Intelligenza Artificiale, usando una pila di libri. 

L'Intelligenza Artificiale è ormai sempre più presente nelle nostre vite. Eppure, come spiega il fisico Massimo Temporelli, in molti continuano a vedere in questo strumento ipertecnologico un nemico. Ma siamo sicuro che sia davvero così? Che dobbiamo avere paura e temere l'Intelligenza Artificiale perché ci ruberà il lavoro e il futuro? Per spiegare come stanno realmente le cose e quanto l'Intelligenza Artificiale può aiutare l'uomo, Massimo Temporelli ha fatto un semplice esempio pratico. L'Intelligenza Artificiale, spiega il fisico, potrebbe semplificare di molto il lavoro dei bibliotecari che devono catalogare i libri.

Infatti, invece di trascrivere titolo, genere e altre informazioni a caso, potrebbe essere necessario scattare una semplice fotografia ai libri. L'immagine, poi, va caricata sul software dell'Intelligenza Artificiale. Quindi, il fisico chiede all'IA di creare una tabella con titolo, genere e autore di ogni libro. Così, un lavoro che avrebbe potuto richiedere almeno mezz'ora di tempo, è finito nell'arco di pochi minuti. E il risultato è tutt'altro che negativo. "Usate l'Intelligenza Artificiale, vi migliora la vita e sta diventando davvero brava", conclude Massimo con un messaggio per gli italiani. Tuttavia, il suo filmato ha generato reazioni contrastanti.

"Non temete l'Intelligenza Artificiale, guardate cosa è in grado di fare con una fila di libri"
La tabella creata dall'Intelligenza Artificiale per catalogare i libri

Intelligenza Artificiale: le reazioni all'esperimento sui libri

"Hai mai pensato dove potrebbe arrivare l'intelligenza artificiale? A me fa un po' paura". "Che bello! Un software per creare disoccupazione! Fighissimo! Ci vediamo tra 5 anni". "Vediamo come migliorerà la vita, anche il computer doveva farlo, restituirci tempo per la nostra vita, invece ci ha fatto produrre di più chiusi in un ufficio per le stesse ore". "Sarà la nostra fine. Ormai è come un conto alla rovescia per la nostra fine",. Questi sono solo alcuni dei messaggi di utenti del web che non hanno completamente apprezzato il video di Massimo Temporelli sull'Intelligenza Artificiale.

Alcuni dubbi, come quello esposto sulla correlazione tra computer e lavoro, sembrano essere più condivisibili di altri. In ogni caso, il distacco con il quale l'opinione pubblica sta accogliendo questa introduzione è reale. D'altronde, bisogna notare che anche altri cambiamenti che hanno rivoluzionato le nostre vite, all'inizio, non venivano accettati da tutti ma chi ha saputo coglierne la portata rivoluzionaria è riuscito a raggiungere il successo. Forse è solo questione di tempo prima che l'Intelligenza Artificiale diventi la normalità, come lo sono diventati i computer e gli smartphone. Oppure no?

LEGGI ANCHE"Mi faccio scrivere il tema dall'Intelligenza Artificiale": la risposta del professore allo studente è da applausi