Cremona (2)

Cremona, nell'azienda che ha assunto un team di ingegneri indiani: "Il perché di questa scelta"

Il caso di un'azienda in provincia di Cremona che vanta personale specializzato da tutto il mondo, e un team, in particolare, di professionisti indiani

Il gap che esiste tra offerta e domanda di lavoro è un discorso ampio, che è errato banalizzare. Complessificare è, invece, il verbo giusto: analizzare perché alcuni settori, come ad esempio quello della ristorazione, vivono una crisi di personale senza precedenti. A lungo si è data tutta la colpa al reddito di cittadinanza, e quando non ci sono spiegazioni ci si lascia andare a considerazioni generiche. "I giovani oggi non hanno voglia di lavorare", "nessuno vuol più fare la gavetta", e altre conclusioni certamente riduttive. Si rischia di cadere nel banale, e quindi nell'errore. A Mattino Cinque, trasmissione della fascia mattutina di Canale 5, il caso di un’azienda di automotive della provincia di Cremona, che ha adottato un’intelligente strategia di assunzioni. Ossia quella di accogliere menti da tutto il mondo, e in particolare dall'India.

Cremona, l'azienda di automotive con un team di esperti dall'India: perché

L’azienda in questione, eccellenza del settore, ha messo in piedi un team di esperti ingegneri indiani, arrivati in Italia chi dieci, chi due anni fa, a esportare la propria competenza in materia.
L’inviato della trasmissione offre il microfono a uno dei professionisti responsabili della realtà lavorativa in questione, il quale racconta brevemente la sua storia: “Sono arrivato nel 2016: mi trovo molto bene qui in Italia, dove c’è una cultura di internazionalità, in cui si offre la possibilità di crescita anche alle persone che arrivano da fuori Italia, da altri paesi come la Turchia, il Brasile, la Germania. Mi trovo molto bene e sono molto contento”.
Si dice pienamente soddisfatto e realizzato anche un secondo ingegnere, intervistato da Mattino Cinque: “Sono in Italia da dieci anni, ho studiato al Politecnico di Milano e ho fatto anche un dottorato in Italia. Sono un ingegnere, lavoro nell’ambito della ricerca di sviluppo da due anni. Abbiamo un buon team, con persone che collaborano da tutto il mondo”.

Cremona - 1


La sintonia e l’intesa del gruppo lavorativo si percepisce con chiarezza, nonostante il filtro del piccolo schermo, e l’imposizione dettata dai tempi televisivi. In conclusione, si intervista anche Il responsabile del personale, il quale chiarisce che quella di assumere questi promettenti ingegneri indiani non è una scelta dettata solo ed esclusivamente dalla mera carenza di figure professionali di questo tipo. ll discorso è più ampio e complesso. “
Ci troviamo oggi dinanzi a una trasformazione che richiede nuove competenze nell’ambito dei software e della gestione dei dati. Collaboriamo con diverse università in Italia, dal Nord al Sud, ma possiamo dire che attualmente la domanda di queste competenze supera la capacità dell’offerta. E di conseguenza, essendo noi una multinazionale, diversifichiamo le fonti. Certamente, questo anche grazie alla loro attitudine per quest'ambito di attività, quel che riusciamo a fare è rendere l'azienda attrattiva”, spiega.


LEGGI ANCHE >>> Milano, l'auto parcheggia sui binari del tram: l'azienda del trasporto pubblico prende una decisione discutibile