Noodles, avviso di richiamo alimentare

Noodles, ritirato un lotto dai supermercati: l'allarme del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha diffuso nella giornata odierna un avviso di ritiro dal commercio di un lotto di noodles istantanei. Il motivo è la presenza di un allergene non dichiarata in etichetta. I dettagli del richiamo.

Un nuovo avviso di richiamo è stato diffuso nella mattinata di oggi, martedì 2 aprile 2024, dal Ministero della Salute. L'allerta riguarda dei noodles istantanei e si è resa necessaria per la presenza di un allergene che non è stata non dichiarata in etichetta. Tali avvisi vengono emanati quando gli operatori del settore riscontrano una non conformità nei generi alimentari in commercio. Oltre al sito del Ministero della Salute, l'allerta viene diffusa tramite apposita cartellonistica da esporre nei punti vendita.

Come si legge nel comunicato diramato poco fa, oggetto del ritiro sono delle confezioni di noodles istantanei dalla Cina da 117 grammi, importate in Italia da Cm Foodmarket Srl, azienda sita in via Cesare Lombroso 54, nel Comune di Milano. Il lotto di produzione richiamato dal commercio è il numero 231012 120917, con data di scadenza 11 aprile 2024.

Noodles istantanei, perché sono stati richiamati: il comunicato del Ministero

Avviso di richiamo noodles istantanei
L'avviso di richiamo dei noodles istantanei diffuso dal Ministero della Salute

Il lotto di noodles istantanei è stato richiamato dal commercio per la presenza di un allergene non dichiarata in etichetta. L'allergene individuato è l'uovo. Il consumo del prodotto potrebbe quindi comportare un rischio per la salute di alcune categorie di consumatori. Il consiglio è, quindi, quello di non consumare il prodotto e riportarlo nel punto vendita dove si è effettuato l'acquisto. Il negoziante procederà alla sostituzione o al rimborso. Sul sito web del Ministero della Salute è possibile trovare tutti gli avvisi di richiamo pubblicati con le relative cause e tutti gli ulteriori dettagli necessari.

In base a un regolamento europeo, sono 14 i principali allergeni la cui presenza nei prodotti è da specificare in etichetta. Tra questi ci sono anche le uova e i prodotti a base di uova. Gli altri sono i seguenti: cereali contenenti glutine, crostacei e prodotti a base di crostacei, pesce e prodotti a base di pesce, arachidi e prodotti a base di arachidi, soia e prodotti a base di soia, latte e prodotti a base di latte, frutta a guscio, sedano e prodotti a base di sedano, senape e prodotti a base di senape, semi di sesamo e prodotti a base di sesamo, anidride solforosa e solfiti, lupini e prodotti a base di lupini, molluschi e prodotti a base di molluschi.

LEGGI ANCHE: Tisana digerente perfetta dopo la mangiata di Pasquetta: gli ingredienti sono già in casa