Giappone, italiano vuole regalare un mazzo di fiori alla fidanzata sul lavoro: "Mi ha detto di non farlo per questo motivo"

Giappone, italiano vuole regalare un mazzo di fiori alla fidanzata sul lavoro: "Mi ha detto di non farlo per questo motivo"

Un italiano che vive e lavora in Giappone ha raccontato sui social il motivo per il quale la fidanzata gli ha consigliato di non regalargli un mazzo di fiori a lavoro.

Il mondo è bello perché vario. Questo detto sembra calzare a pennello per la storia che stiamo per raccontarvi. Nel mondo esistono 195 Paesi e ognuno ha le sue tradizioni, i suoi usi e i suoi costumi. Ci sono Paesi con tradizioni simili e Paesi che non ha nulla in comune. Se consideriamo l'Italia e il Giappone, ci troviamo probabilmente nel caso di Paesi completamente diversi. Infatti, nel corso della storia, l'Italia e il Giappone si sono sviluppati in maniera autonoma e non si sono mai contaminati a vicenda. Il Giappone, tra l'altro, fino a un certo periodo della sua storia non ha intrattenuto alcun tipo di rapporto con il mondo esterno.

Per questo motivo, le tradizioni, gli usi e i costumi dell'Italia, completamente diversi da quelli giapponesi, possono sembrare assurdi in Giappone. Come lo dimostra l'esperienza di Giovanni Rattacaso, un italiano che ha sposata una giapponese, e ha raccontato un aneddoto del periodo quando i due erano ancora fidanzati.

Giappone, italiano vuole regalare un mazzo di fiori alla fidanzata sul lavoro: "Mi ha detto di non farlo per questo motivo"
Giovanni Rattacaso spiega perché in Giappone non conviene regalare dei fiori direttamente sul posto di lavoro

Fiori a lavoro in Giappone: perché non conviene regalarli

Giovanni, che racconta la sua vita in Giappone sulla pagina facebook Calabrese in oriente Giappone, ha ricordato cosa è successo quando ha voluto regalare dei fiori alla fidanzata sul luogo di lavoro. Giovanni ha spiegato, per fortuna, di aver messo al corrente in anticipo la fidanzata del fatto che voleva regalarle dei fiori. Così, la fidanzata le ha spiegato che non era proprio il caso di mandare i fiori in ufficio. Il motivo? In Giappone, è ritenuto inopportuno e maleducato mischiare la vita privata con quella lavorativa. Giovanni ha spiegato che nel caso in cui la fidanzata avesse ricevuto i fiori, avrebbe dovuto scusarsi con i colleghi.

Giovanni, dopo essere venuto a conoscenza di questa particolarità culturale del Giappone, ha deciso di mandare i fiori alla fidanzata direttamente a casa ed evitare spiacevoli sorprese. Tuttavia, questa storia ha fatto comprendere molto della società giapponese a Giovanni. "Sul lavoro sono molto fiscali, non sono flessibili", ha commentato l'italiano. In generale, ha aggiunto Giovanni, in Giappone è molto inusuale regalare dei fiori alla persona amata senza un motivo particolare. "In Giappone se si regala qualcosa deve esserci un motivo, se non c'è una ricorrenza, non si regalano i fiori", ha spiegato Giovanni. Insomma, anche un gesto disinteressato e banale come regalare dei fiori, in alcuni Paesi del mondo può assumere dei contorni inaspettati.

LEGGI ANCHE: Giappone, italiano fa la benzina: "Quanto ho pagato al litro: per noi è cara"