Queste 5 zone della tua cucina sono piene di germi e batteri: cosa aspetti a correre ai ripari?

Queste 5 zone della tua cucina sono piene di germi e batteri: cosa aspetti a correre ai ripari?

Un recente studio condotto da esperti ha rivelato quali sono le 5 zone della tua cucina dove potrebbero proliferare germi e batteri.

La pulizia e l'igiene della cucina sono aspetti fondamentali e da non sottovalutare per evitare spiacevoli inconvenienti. Tuttavia, nonostante l'accortezza di tutti noi, ci sono delle zone particolari, spesso molto trascurate, in cui germi e batteri sembrano avere la strada spianata. A fare questa inaspettata scoperta è stato un team di esperti che condotto uno studio commissionato dalla National Sanitation Foundation.

Innanzitutto, uno dei luoghi in cui possono riprodursi germi e batteri sono i cassetti del frigorifero in cui conserviamo la carne e la verdura. Qui, potrebbero nascondersi patogeni come salmonella, escherichia coli e muffa. Gli esperti consigliano di rimuovere il cassetto del frigo e pulirlo con una spugnetta pulita o lavarlo con acqua calda e detergente. Anche il lavandino della cucina non scherza. Qui, per esempio, si possono depositare detriti di carne cruda e altri residui di cibo, provocando la formazione di uno strato di batteri che sarebbe la causa di tosse, raffreddore e infezioni all'orecchio.

Queste 5 zone della tua cucina sono piene di germi e batteri: cosa aspetti a correre ai ripari?
Il cassetto del frigorifero con la verdura è una possibile fonte di contaminazione

Dove si accumulano germi e batteri nella tua cucina

Continuando, tieni sempre sotto controllo le spugnette, anche quelle abrasive, e gli stracci. Oltre a pulire il cibo, infatti, devi sempre ricordarti anche di pulire gli oggetti che usi per pulire il cibo. Gli esperti consigliano di lavare la spugnetta ogni paio di giorni e di cambiarla almeno ogni due settimane. In questo articolo vi abbiamo dato 5 consigli per lavare la spugnetta per i piatti. I barattoli dove conserviamo le spezie e il cibo sono un altro luogo ospitale per germi e batteri. Tutti noi usiamo questi comodi recipienti in cucina ma non sempre li laviamo come si deve. Il rischio principale è maneggiare le spezie dopo essere entrati in contatto con la carne cruda. E' sempre meglio fare il contrario per evitare la contaminazione delle spezie. Inoltre, lava sempre la superficie esterna dei barattoli.

Infine, non sottovalutare le maniglie e i pomelli delle porte e lavali in continuazione. Di solito, le persone toccano queste superfici con le mani sporche e le contaminano con batteri come la salmonella, l'escherichia coli e lo staffilococco. Per questo, è importante lavare le maniglie e i pomelli con acqua insaponata quotidianamente. Insomma, questo studio si rivela estremamente importante per rendere la propria cucina un luogo estremamente sicuro per la nostra salute. Piccoli accorgimenti quotidiani che hanno importanti conseguenze in un'epoca in cui bisogna stare sempre più attenti alla circolazione di germi e batteri. E tu, già prendevi queste precauzioni? Inizierai a curare questi di solito trascurati?

LEGGI ANCHE: Broccoli a dieta? Non lamentarti e cucinali così: la ricetta del nutrizionista