India, turista italiano mostra come si vende il pollo e indigna gli italiani, ma un dettaglio mette a tacere la polemica

India, turista italiano mostra come si vende il pollo e indigna gli italiani, ma un dettaglio mette a tacere la polemica

Il travel blogger Luca Carfora ha mostrato in video come si compra il pollo in India, generando una polemica: un dettaglio ha placato gli animi. 

L'India, con i suoi colori vivaci, i suoi odori speziati e un patrimonio culturale che affonda le radici in una storia millenaria, è un paese che affascina e sorprende. Un mosaico di usanze e tradizioni che si svela in ogni angolo delle sue strade brulicanti, l'India offre un'esperienza sensoriale unica. Tuttavia, per noi italiani, abituati a rigide norme igienico-sanitarie e a un certo ordine sociale, l'India può apparire come un mondo a testa in giù. Uno degli aspetti più sorprendenti, e per alcuni sconcertanti, è il modo in cui si acquistano e si consumano gli alimenti, in particolare il pollo. Lontano dai banconi refrigerati e dalle confezioni sigillate a cui siamo abituati in Italia, in India il mercato del pollo è un'esperienza completamente diversa, immersa nella vita quotidiana e nelle sue dinamiche.

Un turista italiano, armato di sola curiosità e di una videocamera, ci porta in un viaggio alla scoperta di come si compra il pollo in India. Scopriamo insieme questa insolita esperienza e la polemica che ha scaturito.

India, turista italiano mostra come si vende il pollo e indigna gli italiani, ma un dettaglio mette a tacere la polemica
Il macellaio in India pulisce il pollo prima di consegnare la carne al cliente

La polemica sulla vendita del pollo in India: il dettaglio 

In sintesi, il pollo in India si compra vivo, direttamente dalla gabbia. Luca entra in un negozio, se così possiamo definirlo, sceglie il volatile dalla gabbia e il commerciante lo prende. Quindi, lo appoggia sulla bilancia e lo pesa. A questo punto, spiega Luca, le alternative sono due: o il macellaio toglie la vita al volatile davanti agli occhi del cliente o è il cliente a farlo. Quindi, il macellaio pulisce il volatile e consegna la carne al cliente. Modalità crude che hanno indignato tantissime persone. "Sinceramente disprezzo totale per ciò che hai condiviso. Ti seguivo con piacere ma ciò che ho dovuto vedere qui, mi dà modo di non aver più bisogno di seguirti", ha commentato una signora.

Tuttavia, un ragazzo ha preso le difese di Luca e ha lasciato un commento in cui ha spiegato un importante dettaglio: "Rega, voi che lo mandate a ca***e e gli togliete il follow esattamente da dove pensate che arriva il pollo che comprate al supermercato? Check di realtà e meno ipocrisia, che si starebbe tutti meglio". Da un lato non possiamo che dargli ragione. Anche in Italia ogni giorno vengono uccisi migliaia di polli, ma non in faccia ai clienti che li acquistano. Un utente ha addirittura affermato che il modo in cui vengono venduti i polli in India è più salutare perché i volatili negli allevamenti intensivi in Italia versano in condizioni igieniche pessime. E voi, cosa ne pensate?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Carfora (@lucafreetravel)

LEGGI ANCHE: Bangladesh, turista italiano viaggia sul tetto del treno: "Qui è legale", ma i cittadini locali gli fanno notare un dettaglio