giovedì, Settembre 29, 2022
HomeCronaca e PoliticaFormaggio, il Ministero della Salute dispone il ritiro di un noto prodotto:...

Formaggio, il Ministero della Salute dispone il ritiro di un noto prodotto: segnalata la presenza di batteri nocivi

Se siete amanti del formaggio state attenti: il Ministero della Salute ha disposto il ritiro di alcuni lotti di una tipologia di formaggi molto apprezzata. Ecco di quale si tratta e qual è il marchio

Ancora segnalazioni del ritiro di lotti di prodotti alimentari. Recentemente avevamo parlato del richiamo disposto in via precauzionale dal produttore di bastoncini di surimi a marchio Riunione. Il motivo riguardava il probabile rischio della presenza di allergeni. Alcune confezioni di questi prodotti, infatti, potevano presentare un'etichetta diversa, e cioè i gamberetti in salamoia Mari Freddi Luxus.

A proposito di errori di etichettatura, in un articolo precedente avevamo segnalato la disposizione del ritiro di alcuni lotti di Coca-Cola. In questo caso, c'era il rischio che non fosse stata segnalata la presenza dello zucchero in alcune bottiglie della nota bevanda statunitense. Ancora in un alcune confezioni di un altro prodotto, i Cannoli vuoti del marchio Italiamo, è stata segnalata la possibilità della presenza dell'allergene del latte in alcune confezioni che non la riportavano.

Ritirati lotti di un noto formaggio: ecco di cosa si tratta

E proprio il latte è l'elemento alla base del prodotto di cui vi stiamo per parlare. Il Ministero della Salute ha, infatti, disposto il ritiro di un tipo di formaggio. Il motivo è il cosiddetto "richiamo per rischio microbiologico". Il richiamo è stato fatto in via precauzionale e il motivo sembrerebbe essere collegato alla possibile presenza di batteri che rischiano di essere nocivi per l'organismo umano. Il formaggio, in particolare, è il maccagno: si tratta di un prodotto caseario a pasta semicotta. Il nome di questo prodotto deriva dalla zona di produzione: l'Alpe Maccagno, un alpeggio della Valsesia. Il maccagno ritirato, in particolare, è prodotto dall'Azienda di Antoniotti Michela.

Come riporta iNews24, i controlli hanno permesso di individuare immediatamente i lotti e, in particolare, le contaminazioni microbiologiche. Per questo, non dovrebbe essere presente il rischio per i consumatori. In ogni caso, vi segnaliamo che il lotto è il 2/7 e lo stabilimento è quello di Veglio - Casale Montuccia. Il sito Primatorino.it ha suggerito a chi ha acquistato confezioni di questo tipo di formaggio dopo la seconda settimana del luglio scorso di interrompere il consumo del formaggio e di restituirlo nel supermercato dove l'ha acquistato. Nel formaggio in questione, infatti, potrebbe essere presente il batterio Escherichia Coli, che potrebbe produrre tossine pericolose per l'organismo umano.

LEGGI ANCHE>>>Il Ministero della Salute ritira lotti di bastoncini di pesce: ecco a cosa dovete fare attenzione