venerdì, Maggio 20, 2022
HomeCuriosità"30 anni fa ho tradito mia moglie ed è nato un bambino",...

"30 anni fa ho tradito mia moglie ed è nato un bambino", chi è Nico, il figlio segreto di Toto Cutugno

Toto Cutugno è uno dei cantanti più famosi d’Italia e non solo. Le sue mitiche canzoni, infatti, sono celebri ben oltre lo Stivale e apprezzatissimo, infatti, è anche nei paesi dell’est. Il cantante, infatti, è circondato da tantissimo affetto ma non molto si conosce sulla sua vita privata. Uno degli elementi più scabrosi, allora, sarebbe quello di avere avuto un figlio illegittimo da una relazione extraconiugale e quello che faremo oggi è chiarire definitivamente la faccenda. Le dichiarazioni di Cutugno, per l'appunto, non lasciano dubbi e a quanto pare avrebbe tradito, molti  anni fa, la sua amata moglie Carla: "Da molti anni ho una moglie, Carla, e un figlio di 18 anni che si chiama Nico e che non ho avuto con Carla. L’ho avuto da un’altra donna quando ero già sposato".

Su TV sorrisi e canzoni ha parlato un po’ del rapporto con suo figlio e dice anche in che modo ha scelto di educarlo: Io merito zero in ipocrisia, perché non ce la faccio a non dire quello che penso. Invece mi do 10 in lealtà. A mio figlio Nico, che ha 29 anni, ho sempre insegnato a vivere così, senza mancare di rispetto a nessuno, a essere sincero. Se mento Nico si arrabbia, ma a me piacciono molto le bugie. Quando parla di Carla, poi, l’affetto è percepibile nell’aria e i tre hanno avuto una bellissima vita da quando Toto ha scelto, appena saputo la cosa, di essere un padre presente per Nico: “L’ho avuto da un’altra donna quando ero già sposato. Carla poteva cacciarmi di casa, ma non l’ha fatto“.

Cambiando argomento, allora, sempre sulla nota rivista gli viene chiesto se desideri fare un grande show e le sue dichiarazioni dimostrano che il buon Toto è apprezzatissimo anche all’estero dove, fra l’altro, Nico ha rilasciato anche qualche intervista «L’ho già fatto. In Russia, però. A Mosca la tv ha ripreso due serate in cui 24 grandi cantanti russi hanno cantato in italiano i miei successi. Qui in Italia lo farei se venissero gli artisti per cui ho scritto pezzi celebri: Celentano, la Vanoni, Leali, Marcella Bella e Luis Miguel che lanciai con “Noi, ragazzi di oggi” nel 1985». Sperando, allora, che l’affetto che lega Nico e Toto resti immutato nel tempo, ci auguriamo di vedere al più presto i due in uno show totalmente condotto dall ”Italiano vero”.

LEGGI ANCHE: "Sono il figlio illegittimo di Corrado Mantoni", il vippone sgancia la bomba all'improvviso

Articoli Recenti