La rosa della vendetta ascolti (1)

Mediaset, la Rosa della Vendetta 'resiste' contro gli Europei: ascolti tv niente male

La Rosa della Vendetta: ascolti notevoli, nonostante gli Europei 2024. I dati Auditel di Rai e Mediaset

Come c'era ampiamente da aspettarsi, i palinsesti tv di queste settimane sono letteralmente monopolizzati dagli Europei 2024 di Calcio. Gli italiani incollati dinanzi al piccolo schermo per seguire la Nazionale di Luciano Spalletti, ma anche tutti gli altri match che ogni sera vengono trasmessi su Rai 1. Ma per chi non ama lo sport, com'è ovvio, le alternative restano. E una molto valida, almeno a giudicare dai dati Auditel di ieri sera, venerdì 21 giugno, sembra essere La Rosa della Vendetta su Canale 5. Una nuova soap arrivata dalla Turchia, paese le cui fiction, ormai è chiaro, sono particolarmente apprezzate dal pubblico nostrano.

Dopo la fine di Terra Amara, soap che ha rappresentato davvero un caso nella storia del palinsesto Mediaset, l'azienda gestita da Pier Silvio Berlusconi ha già trovato un valido rimpiazzo alle tormentatissime trame con Zuleyha protagonista. La Rosa della Vendetta è infatti stata seguita da una buona percentuale di telespettatori, resistendo, di fatto, all'invasione calcistica di Rai. Vediamo i numeri degli ascolti tv di ieri sera.

La rosa della vendetta ascolti (2)
Una scena de La Rosa della Vendetta

Mediaset, La Rosa della Vendetta: gli ascolti tv della nuova soap opera dalla Turchia

La maggior parte degli italiani ha seguito il match degli Europei che si è disputato fra Olanda e Francia. In totale, sono stati 5 milioni e 108mila gli spettatori interessati al calcio: lo share di ieri sera per Rai 1 è stato del 30.2%.
Ma notevole anche il dato comunque e nonostante tutto raggiunto da Canale 5. La Rosa della Vendetta, dicevamo, ha infatti conquistato ben 2.045.000 spettatori, regalando a Mediaset uno share del 12.6%.

Considerata la concorrenza imbattibile, la soap turca è arrivata comunque a un buonissimo risultato dal punto di vista di pubblico. A conferma del fatto che, per quanto i palinsesti possano apparire del tutto polarizzati in occasioni uniche come questa, e cioè di competizioni sportive di carattere internazionale, c'è sempre chi preferisce altro. E premia le reti tv che assecondano l'esigenza di quella fetta di pubblico che non sente tanto il richiamo patriottico che, di questi tempi, solo il calcio solleva.

Complimenti a Mediaset, e complimenti agli autori turchi, che stanno regalando tante soddisfazioni alla rete ammiraglia dell'azienda berlusconiana.