Emilia-Romagna, mostra lo scontrino del ristorante di Imola e scoppia la polemica: "Quanto ho pagato 2 antipasti"

Emilia-Romagna, mostra lo scontrino del ristorante di Imola e scoppia la polemica: "Quanto ho pagato 2 antipasti"

La cliente di un ristorante di Imola ha condiviso sui social lo scontrino del pranzo e ha scatenato una polemica sul prezzo pagato per il pasto. 

Sara, quando ha condiviso sui social lo scontrino del pranzo, non pensava di scatenare un putiferio. Dopotutto, la sua è nata come una recensione positiva. La cliente di un ristorante di Imola, nei pressi dell'uscita dell'autostrada, non si è lamentata per il prezzo pagato o per la qualità del cibo. Anzi, è rimasta piacevolmente colpita dal pranzo in questo ristorante di cui non possiamo fare il nome per questioni di privacy e, per questo, ha voluto raccontare la sua esperienza.

Sara e un'altra persona hanno ordinato due semplici taglieri di affettati e formaggi accompagnati dalle tipiche crescentine e tigelle. Insomma, un piatto tipico della tradizione culinaria dell'Emilia-Romagna. In totale, i due commensali hanno pagato 38 euro per questo pranzo. Ognuno dei taglieri è costato 13 euro. Il coperto, invece, 2,50 euro a persona. E da bere, Sara e l'altra persona hanno preso mezzo litro di vino rosso (5 euro) e una bottiglia d'acqua (2 euro). La sua recensione, tuttavia, non è piaciuta agli utenti del web.

Emilia-Romagna, mostra lo scontrino del ristorante di Imola e scoppia la polemica: "Quanto ho pagato 2 antipasti"
Lo scontrino del pranzo nel ristorante di Imola

La polemica sullo scontrino del ristorante di Imola

Molti membri del gruppo su Facebook in cui Sara ha condiviso la sua esperienza culinaria, infatti, hanno avuto da ridire sul prezzo pagato. "Avete preso solo due antipasti", ha commentato un utente del web. In effetti, sullo scontrino è segnato 'antipasto di carne'. Tuttavia, bisogna precisare che crescentine e tigelle con salumi e formaggi può anche essere considerato un piatto unico in quanto molto abbondante e calorico. In ogni caso, il prezzo pagato sembra essere esagerato anche a chi se ne intende di ristoranti in quella zona. "Io abito a Imola e ti dico che onestamente ci sono posti migliori dove andare a mangiare sia come spesa che come quantità/qualità", è stato il giudizio di un cittadino locale.

Insomma, Sara voleva fare un'opera di bene e consigliare agli utenti del web un ottimo ristorantino in cui mangiare qualcosa di tipico a Imola e, invece, il web si è rivoltato contro di lei. La cosa fondamentale, tuttavia, è che Sara sia rimasta soddisfatta del pranzetto. Dopotutto, è stata lei a pagare e se è tornata a casa contenta e felice, non c'è nulla da ridire. Forse, questa esperienza le servirà da lezione e la prossima volta ci penserò due volte prima di condividere uno scontrino o un'esperienza sui social. Dopotutto, come sappiamo, il web è pieno di persone che non fanno altro che criticare e insultare gli altri. E tu, cosa ne pensi di questo pranzetto?

HAI VISSUTO ANCHE TU UN'ESPERIENZA SIMILE? INVIA IL TUO SCONTRINO A posta@tuttonotizie.eu

LEGGI ANCHE: Napoli, mostra lo scontrino del pranzo a base di pesce vista mare: "100 euro in 2: cosa abbiamo preso"