Napoli, altro che San Martino: il belvedere più esclusivo della città è un altro

Napoli, altro che San Martino: il belvedere più esclusivo della città è un altro

A Napoli esiste un esclusivo belvedere poco conosciuto tra i turisti che offre una vista sulla città a 360°: dove si trova e come arrivarci.

Napoli sta vivendo un boom turistico incredibile. Ogni anno, soprattutto d'estate e nei periodi festivi, migliaia di turisti da tutta Italia e da tutto il mondo raggiungono il capoluogo della Campania per ammirare le sue bellezze. Una vacanza a Napoli ha delle tappe obbligate: passeggiare per Spaccanapoli e sul lungomare, mangiare la pizza in una delle tante pizzerie storiche della città, visitare il Castel dell'Ovo e i musei, le chiese e i monumenti che la città ha da offrire.

Tra le tante attività, non può mancare neanche una visita al quartiere del Vomero, in collina, per ammirare la vista mozzafiato sulla città che si apre dalla terrazza di San Martino e da Castel Sant'Elmo. Da qui, è visibile buona parte della città, il Vesuvio, e, soprattutto, Spaccanapoli, il vicolo che taglia in due la città. Questa è la vista che troviamo su tutte le cartoline della città di Napoli. Tuttavia, in città, esiste un altro belvedere, meno conosciuto dai turisti, che offre una vista ancora più esclusiva: da qui si può vedere tutta Napoli a 360°. Stiamo parlando della terrazza panoramica che si trova nell'Eremo dei Camaldoli, un complesso religioso che sorge sull'omonima collina.

Napoli, altro che San Martino: il belvedere più esclusivo della città è un altro
La vista su una parte della città dal belvedere dei Camaldoli

Il belvedere su Napoli dall'Eremo dei Camaldoli

Questo complesso religioso risale al 1585 ed è conservato in un ottimo stato. Oltre alla chiesa e al giardino, dopo una breve camminata, si raggiunge una terrazza unica nel suo genere dalla quale si apre una vista a 360° gradi sul Golfo di Napoli. Da qui, sono visibili tante attrazioni turistiche: lo Stadio Diego Armando Maradona, Posillipo, Castel Sant'Elmo, il Vesuvio, Capri, Ischia, Procida, il Castel dell'Ovo e tanto altro ancora. Ciò che rende speciale questo luogo è la sua posizione: questo è uno dei punti di più alti della città.

L'Eremo dei Camaldoli, nonostante la sua posizione, è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici che in auto. Dal centro storico si può arrivare in macchina all'Eremo in circa 20-30 minuti, traffico permettendo. Con i mezzi pubblici, invece, è necessario scendere alla fermata Policlinico della Linea 1 della metropolitana cittadina. Da qui, poi, bisogna prendere l'autobus C44 e scendere alla fermata Dell'Eremo - Parco Pubblico. Dalla fermata del bus, l'Eremo dei Camaldoli dista circa 5 minuti a piedi. Insomma, se sei un turista e hai intenzione di visitare Napoli nel prossimo periodo, segnati questo belvedere: ne varrà sicuramente la pena. E, soprattutto, potrai goderti il panorama su Napoli in luogo di silenzio, preghiera e spiritualità circondato dalla quiete della natura.

LEGGI ANCHE: Napoli, paesaggio su Capri rovinato: la cartolina del golfo sporcata dai rifiuti