Compra una confezione di pinoli da 1 euro al supermercato ma sull'etichetta nota uno strano dettaglio

Compra una confezione di pinoli da 1 euro al supermercato ma sull'etichetta nota uno strano dettaglio

Il cliente di un supermercato ha condiviso sui social lo strano dettaglio della confezione di pinoli che le ha fatto venire dei sospetti.

Nei supermercati italiani è diventato sempre più frequente incontrare una pratica scorretta che lede i diritti dei consumatori. Stiamo parlando della shrinkflation o, in italiano, sgrammatura dei prodotti. Per chi non conoscesse il significato di questi termini, questo fenomeno altro non è che la modifica della quantità di prodotto all'interno della confezione senza modificare il packaging.

In questo modo, i clienti dei supermercati credono di acquistare il solito prodotto e, quando aprono la confezione, si rendono conto del fatto che la quantità è diminuita. Ovviamente, basterebbe leggere con attenzione il peso sulla confezione per rendersi conto dell'inganno ma, a volte, ciò non accade per i motivi più disparati. Un'attenta consumatrice, però, ha notato lo strano dettaglio sulla confezione di pinoli acquistata al supermercato e l'ha condiviso immediatamente sui social.

Il dettaglio della confezione di pinoli del supermercato

L'immagine in questione è stata pubblicata sul web da Massimiliano Dona, avvocato specializzato in tutela dei consumatori e Presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. La foto contrappone due confezioni di pinoli della stessa marca acquistate a un anno di distanza. Il prezzo è sempre lo stesso, 0,99 euro, tuttavia la quantità di prodotto è cambiata. Infatti, le nuove confezioni contengono 5 grammi di pinoli in meno. Invece dei 15 grammi dell'anno scorso l'azienda produttrice ha ridotto il peso delle singole confezioni a 10 grammi. La scritta del peso è minuscola rispetto a quella del prezzo e, quindi, notare l'inganno è molto difficile.

Compra una confezione di pinoli da 1 euro al supermercato ma sull'etichetta nota uno strano dettaglio
Le confezioni di pinoli fotografate dalla cliente a un anno di distanza

La cliente, inoltre, ha notato anche un altro dettaglio. Infatti, anche la qualità di pinoli presenti all'interno della confezione è cambiata. "Sembrano di una qualità diversa visto il loro calibro", ha scritto sui social, alludendo al fatto che probabilmente si tratta di pinoli più economici. Insomma, i consumatori devono stare sempre più attenti. Per fortuna, però, le cose stanno cambiando. Infatti, molti supermercati hanno iniziato a esporre dei cartelli in cui avvisano la clientela sui prodotti vittime di shrinkflation. Tuttavia, affinché i diritti dei consumatori vengano tutelati pienamente è necessario introdurre delle leggi apposite che obbligano le aziende a informare correttamente la clientela in merito alla sgrammatura dei prodotti. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di essere sempre molto attenti quando si fa la spesa al supermercato e leggere con attenzione le etichette. E tu, eri a conoscenza di questa pratica? Inizierai a guardarti intorno con maggiore attenzione quando sei al supermercato?

LEGGI ANCHE: Va al supermercato e compra olio, caffè e parmigiano: "Quanto ho speso: ecco perché siamo poveri"