Compra il sapone di Marsiglia al supermercato e, quando controlla gli ingredienti, si sente male: "E' tutto uno schifo"

Compra il sapone di Marsiglia al supermercato e, quando controlla gli ingredienti, si sente male: "E' tutto uno schifo"

La cliente di un supermercato ha denunciato gli ingredienti di un sapone di Marsiglia: il sito web del prodotto rivela la sconcertante verità.

Il sapone di Marsiglia, con la sua storia che affonda le radici nel cuore della Provenza francese, è da secoli sinonimo di purezza, semplicità e efficacia. Tradizionalmente composto da oli vegetali, acqua, soda e nessun additivo chimico, questo sapone è celebrato in tutto il mondo per le sue proprietà lenitive, emollienti e per la sua versatilità, capace di trovare impiego nella cura della persona così come nella pulizia della casa. La sua fama, costruita sulla promessa di un prodotto naturale e autentico, lo ha reso fondamentale nelle case di chi predilige soluzioni eco-compatibili e salutari.

Tuttavia, la recente denuncia di una cliente di un supermercato ha scosso le fondamenta di questa fiducia secolare, gettando luce su una realtà spesso trascurata: l'importanza cruciale di controllare sempre l'etichetta dei prodotti che portiamo nelle nostre case. Acquistando quello che credeva fosse un classico sapone di Marsiglia, la cliente si è imbattuta in una lista di ingredienti che poco aveva a che fare con la formula originale, rivelando la presenza di sostanze incredibili e lontane dall'essere naturali.

Gli ingredienti del sapone di Marsiglia del supermercato

La protagonista di questa storia ha denunciato questa situazione incredibile sui social network con un post che ha fatto il giro del web. La signora ha trovato il sapone di Marsiglia che faceva al caso suo in un supermercato ma ha notato uno strano dettaglio: l'etichetta non riporta tutti gli ingredienti. E' indicato genericamente che il prodotto contiene più del 30% di sapone e meno del 5% di profumi, geraniol e limonene. Per avere maggiori informazioni, poi, l'etichetta rimanda a un sito web. La cliente non ha il tempo di controllare al momento anche perché la ricerca è complessa e non immediata. Tornata a casa, quindi, la cliente del supermercato apre il link e fa una scoperta sconvolgente: il primo ingrediente del sapone è grasso di scarto di bovini macellati. 

"In teoria, il primo ingrediente del sapone di Marsiglia dovrebbe essere l'olio di oliva o quello di cocco", spiega nel post. La consumatrice, attenta a uno stile di vita sano ed ecosostenibile, è indignata dalla scoperta e sottolinea l'importanza di fermarsi un attimo e riflettere con consapevolezza sul mondo in cui viviamo. "E' tutto uno schifo", ha commentato un utente del web disgustata dal racconto. E voi, avreste acquistato il sapone di Marsiglia conoscendo il prodotto principale? Forse è per questo che non viene indicato direttamente sull'etichetta?

Compra il sapone di Marsiglia al supermercato e, quando controlla gli ingredienti, si sente male: "E' tutto uno schifo"
L'etichetta del sapone di Marsiglia con solo alcuni ingredienti che rimanda al sito web per ulteriori informazioni

LEGGI ANCHE: Torino, scova la finta offerta della colla al supermercato: il gesto della commessa per nascondere l'inganno è da licenziamento