Inquinamento a Milano, Lorenzo Biagiarelli rivela: "Qual è la causa principale"

Inquinamento a Milano, Lorenzo Biagiarelli rivela: "Qual è la causa principale"

Lorenzo Biagiarelli, ospite a E' sempre Cartabianca, ha svelato qual è la causa principale dell'elevato livello di inquinamento a Milano.

Si è scatenato il panico a Milano, quando il sito svizzero IQAir ha pubblicato una classifica che vede il capoluogo lombardo al terzo posto tra le città più inquinate al mondo. Milano sarebbe meno inquinata solo di Dakka, la capitale del Bangladesh, e Chengdu in Cina. Tuttavia, le cose non stanno effettivamente così.

Infatti, la società svizzera ha usato un campione di città limitato per stilare la sua classifica: solo 111 città con più di 300.000 abitanti. Il sito, inoltre, afferma di valutare l'impatto di sei inquinanti: ozono, biossido di azoto NO2, PM2,5, PM10, biossido di zolfo SO2, monossido di carbonio CO. Anche i dati utilizzati non sarebbero aggiornati in tempo reale. Insomma, lo studio fa acqua da tutte le parti e, per questo, non è molto attendibile. Tuttavia, l'inquinamento a Milano e in tutta al regione della Pianura Padana è un problema reale e Lorenzo Biagiarelli, ospite a E' sempre Cartabianca, il programma di approfondimento di Bianca Berlinguer, ha parlato delle sue cause.

Inquinamento a Milano, Lorenzo Biagiarelli rivela: "Qual è la causa principale"
L'inquinamento a Milano in una nostra rappresentazione

La causa principale dell'inquinamento a Milano, parla Lorenzo Biagiarelli

Nella scorsa puntata del programma di approfondimento di Rete4, Biagiarelli ha citato uno studio pubblicato sull'autorevole rivista Nature nel 2022 che spiega da dove proviene il PM 2,5, ovvero le cosiddette polveri sottili. "Capire da dove provenga non è mai stato molto facile perché tante cose sono PM 2,5", ha spiegato Lorenzo Biagiarelli. Il fidanzato di Selvaggi Lucarelli ha aggiunto che le cause dipendono dalla zona del pianeta: in alcuni casi possono essere causate dalla polvere del deserto del Sahara mentre in altri dai roghi degli incendi.

"Questo studio di Nature ha stabilito con un modello matematico che la principale causa di formazione di PM 2,5 per tutta l'Europa Centrale, quindi Germania, Francia, il Nord della Spagna e il Nord dell'Italia è l'agricoltura", ha rivelato Biagiarelli. L'ospite di Bianca Berlinguer ha anche aggiunto che ci sono altre questioni contingenti come la posizione di Milano all'interno di una conca che non facilita il passaggio delle correnti di aria. L'agricoltura è proprio al centro del dibattito pubblico in questo periodo con le proteste degli agricoltori contro le politiche agrarie dell'Unione Europea. Politiche agrarie che vanno proprio verso una maggiore sostenibilità ambientale e che potrebbero ridurre, quindi, anche il problema dell'inquinamento. Forse, quindi, sarebbe meglio per il nostro Paese e per l'Europa intera trovare un compromesso tra le richieste degli agricoltori e le politiche agrarie comunitarie volte a migliorare la qualità della nostra vita. E voi, siete d'accordo?

LEGGI ANCHE: Smog a Milano, psicosi tra i cittadini: "Come sono uscita di casa stamattina"