jannik sinner adriano panatta coppa davis

Coppa Davis, Adriano Panatta a ruota libera su Jannik Sinner: "Non ha partecipato perché..."

Nel corso del match tra Lorenzo Sonego e Alexis Galarneau, che ha dato inizio alla partita di Coppa Davis che vede l'Italia giocare contro il Canada, Adriano Panatta e il cronista Rai, Marco Fiocchetti, hanno parlato della decisione di Jannik Sinner di non partecipare al torneo di tennis tra nazioni. 

Uno dei momenti più attesi dai fan italiani del tennis è, finalmente, iniziato: da un'ora circa ha, infatti, avuto inizio il primo match della partita che vede l'Italia giocare contro il Canada, nel turno a gironi della fase finale della Coppa Davis. Nel corso di questa settimana, l'Italia dovrà vedersela con tre squadre: dopo il Canada, infatti, gli Azzurri dovranno vedersela contro il Cile e la Svezia.

La partita di oggi, comunque, è iniziata con il match tra Lorenzo Sonego e Alexis Galarneau. Dopo di loro, toccherà a Lorenzo Musetti, che dovrà vedersela contro Gabriel Diallo. Infine, Simone Bolelli e Andrea Vavassori dovranno battere Vasek Pospisil e Alexis Galarneau. La partita è in onda su Rai 2, sin dalle 15.00, ed è commentata da Marco Fiocchetti e da Adriano Panatta.

Coppa Davis: Adriano Panatta parla di Jannik Sinner e della sua decisione di non partecipare al torneo

In effetti, non c'è sportivo migliore di Adriano Panatta per commentare un match di Coppa Davis. L'ex campione romano, che ha vinto anche un torneo individuale del Grande Slam, l'edizione del 1976 del French Open, ha, infatti, trionfato una volta nella Coppa Davis, insieme alla Nazionale italiana, e ha ottenuto la medaglia d'argento nello stesso torneo per altre tre volte. Nel corso del match, Panatta e Fiocchetti hanno parlato della decisione di Jannik Sinner di non partecipare con la Nazionale italiana alla fase a gironi della Coppa Davis. In particolare, dopo aver partecipato all'US Open, Sinner ha deciso di non partecipare al torneo tra nazioni, in quanto non è al meglio delle sue condizioni di salute.

jannik sinner coppa davis

Nicola Pietrangeli, un'altra grande icona del tennis italiano, ha criticato la decisione del tennista altoatesino, spiegando ai microfoni di Sky Sport che essere chiamato in Nazionale è un onore per qualsiasi atleta, e che il tennista di San Candido avrebbe dovuto fare carte false per partecipare al torneo, invece di preferire altre competizioni individuali, come possono essere le ATP Finals.

Panatta è intervenuto sull'argomento ai microfoni di Rai 2, dicendo che ormai i giocatori di tennis sono 'aziende', e pensano più al profitto. "Oggi non puoi pretendere dai giocatori di vertice, i primi giocatori del mondo, di avere come priorità la Coppa Davis piuttosto che le Finals. È solamente un fatto intimo, sentimentale se tu ritieni più importante la Coppa Davis per te stesso, più che guardare la classifica. Io non lo biasimo, però è così! Bisogna che ci rendiamo conto che è così. Neanche Alcaraz gioca con la Nazionale. Djokovic non gioca, però è lì! È diverso!", ha detto il campione. Per Panatta, dunque, Jannik non avrebbe partecipato perché avrebbe preferito tenersi in forma per le prossime Finals.

LEGGI ANCHE>>>Coppa Davis, pallina finisce proprio lì durante il match: l'esilarante reazione del pubblico