Albania, boom di intossicazioni alimentari: "Ecco a cosa bisogna stare attenti"

Albania, boom di intossicazioni alimentari: "Ecco a cosa bisogna stare attenti"

Negli ultimi giorni, sempre più turisti italiani in Albania stanno denunciando casi di intossicazione alimentare. Ecco cosa bisogna evitare. 

L'Albania è la meta turistica più gettonata di quest'estate tra i turisti italiani. Non a caso, il paese sull'altra sponda dell'Adriatico è stato soprannominato le Maldive d'Europa. Il motivo che ha spinto molti turisti a scegliere di godersi le vacanze estive sulla riviera albanese è stato il caro prezzi che ha colpito diverse località balneari e turistiche italiane. In effetti, i prezzi in Albania risultano essere più accessibili. Parcheggi, stabilimenti balneari, ristoranti e alberghi sono più economici rispetto all'Italia.

Albania, boom di intossicazioni alimentari: "Ecco a cosa bisogna stare attenti"
Anche il mare della riviera albanese attrae molti turisti

In questo nostro articolo, per esempio, abbiamo riportato la testimonianza di un turista italiano che ha pagato davvero poco per un sauté di cozze e mezzo litro di vino in un ristorante sulla riviera albanese. Risparmiare, però, vuol dire anche adeguarsi a standard qualitativi più bassi. E, se il cibo è di bassa qualità o cucinato male, il rischio di contrarre un'intossicazione alimentare è alto.

Il boom di intossicazioni alimentari in Albania

In un gruppo Facebook dedicato all'Albania svariati turisti italiani hanno riportato casi di intossicazione alimentare. "Vomito e diarrea accompagnati da decimi di febbre, - ha scritto Ilaria - ieri notte mi sono recata al pronto soccorso e mi hanno fatto una flebo è una puntura per il vomito". Antonio, invece, nei giorni scorsi, ha denunciato che "a Saranda (città sulla riviera albanese, ndr) tantissime persone a letto con febbre, dissenteria e vomito". La richiesta di aiuto di Mariangela, invece, è arrivata 9 ore fa: "Da ieri alle 18.00 vomito e ho crampi addominali, sarà un intossicazione alimentare. Pensate che in farmacia mi possono aiutare?". 

Albania, boom di intossicazioni alimentari: "Ecco a cosa bisogna stare attenti"
Crampi, vomito e diarrea sono i sintomi più diffusi dell'intossicazione alimentare

Le farmacie e gli ospedali, per fortuna, sono pronti a soccorrere i nostri concittadini. Arianna è stata particolarmente fortunata, poiché, "il medico parlava italiano ed è stato davvero molto gentile". In ogni caso, beccarsi un'intossicazione alimentare quando si è in vacanza non è il massimo. Per questo, è sempre meglio prendere le dovute precauzione. Ecco a cosa bisogna stare attenti in Albania per evitare un'intossicazione alimentare.

Secondo molti, il motivo principale del boom di intossicazioni alimentari in Albania è l'acqua di rubinetto che non è potabile. Bisogna fare anche molta attenzione ai cubetti di ghiaccio che usano i ristoranti perché spesso sono fatti con l'acqua corrente. Un'altra causa potrebbero essere i frutti di mare. Secondo alcuni, infatti, sebbene la stagione delle cozze sia ormai conclusa, alcuni ristoratori continuano a proporle ai turisti. Attenzione anche al latte e alle uova, che non sempre sono freschi.

LEGGI ANCHE: Caro prezzi in Albania, turista italiano mostra lo scontrino: "Ecco quanto si pagava nel 2020"