Wimbledon, Sinner-Berrettini show: trionfa Jannik ma è una lotta fino all'ultimo punto

Wimbledon, Sinner-Berrettini show: trionfa Jannik ma è una lotta fino all'ultimo punto

Il derby italiano a Wimbledon tra Jannik Sinner e Matteo Berrettini è stato vinto dal campione altoatesino ma la sfida è stata super appassionante. Di gran lunga la partita più bella di Wimbledon 2024 fino a questo momento.

Ieri sul prato Centre Court è andato in scena un vero e proprio spettacolo. A sfidarsi nel Secondo Turno di Wimbledon c'erano due campioni italiani: Jannik Sinner, attuale n°1 al mondo, e Matteo Berrettini, numero 59 della classifica ATP. La partita è stata resa ancora più entusiasmante dal fatto che, in realtà, si trattava di un derby. Sinner e Berrettini, infatti, sono due dei migliori tennisti italiani in circolazione. E a loro sfida non ha affatto deluso le aspettative.

Wimbledon, Sinner-Berrettini show: trionfa Jannik ma è una lotta fino all'ultimo punto
Sinner abbraccia Berrettini al termine di un grande match. X / @Wimbledon

Dopo circa 4 ore, l'ha spuntata il campione altoatesino al 4° set. Jannik si è portato a casa i primi due set al tie break: 7-6 (7-3), 7-6(7-4). Poi, il terzo set è stato vinto da un ottimo Berrettini (6-2) che ha rialzato la testa e fatto vedere a Sinner di che pasta è fatto. Si è passati, quindi, al quarto set che è stato nuovamente vinto da Sinner al tie break 7-6(7-4), decretando la vittoria del numero 1 al mondo. Al di là degli aspetti prettamente numerici, i due tennisti azzurri hanno messo in campo un vero e proprio show condito da scambi spettacolari e punti che hanno emozionato il pubblico e gli spettatori.

Sinner contro Berrettini a Wimbledon: i punti migliori

Lo scontro tra Sinner e Berrettin ha dato vita a grandi scambi. Il punto più entusiasmante di tutto il match si è verificato durante il quarto set quando la partita era sul 2-1 per il campione altoatesino. Nel quarto set il parziale è di 2 game a testa e Sinner ha il turno di battuta. Inizia, così, un lunghissimo scambio. A un certo punto, Sinner per mettere in difficoltà Berrettini tenta un rovescio incrociato molto defilato. Matteo, quindi, per rispedire la palla dall'altra parte del campo è costretto a farla passare lateralmente rispetto alla rete, suscitando lo stupore del pubblico. Sinner, allora, risponde di dritto e Berrettini tenta il tutto per tutto: fa una corsa e colpisce col dritto in top spin ma la pallina finisce di poco oltre la riga. Entrambi i tennisti si meritano gli applausi del pubblico al termine dello scambio.

Insomma, l'incontro tra Sinner e Berrettini è stato ricco di emozioni ma a spuntarla, alla fine, è stato il nostro Jannik. Ora, il numero 1 del mondo dovrà riprendersi da questa lotta gladiatoria perché domani sarà impegnato contro il serbo Kecmanovic nel Terzo Turno.