Striscia, cittadino sussurra pesanti minacce all'orecchio di Vittorio Brumotti ma il microfono registra tutto: parole al veleno

Striscia, cittadino sussurra pesanti minacce all'orecchio di Vittorio Brumotti ma il microfono registra tutto: parole al veleno

Nella scorsa puntata di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti ha ricevuto pesanti minacce da parte di un cittadino che non pensava di essere registrato: cosa gli ha detto.

Vittorio Brumotti è uno degli storici inviati di Striscia la Notizia, il tg satirico di Canale 5 che va in onda da ormai 35 anni. Nei suoi servizi, Vittorio Brumotti tocca diverse tematiche sociali per sensibilizzare gli italiani. Gli ecomostri, le piazze di spaccio e i parcheggi selvaggi sono alcuni dei suoi format di maggior successo. In un recente servizio andato in onda nella puntata di Lunedì 1° aprile, l'acrobata della bicicletta ha fatto visita a un parcheggio di un centro commerciale per scovare i cittadini incivili che parcheggiano le auto nei posti per i disabili.

Vittorio Brumotti punisce gli incivili, poggiando sul parabrezza un oggetto gommoso a forma di feci. Questa punizione simbolica serve a ricordare quanto parcheggiare nei posti per gli invalidi e i disabili sia un gesto deplorevole. Di solito, i cittadini comprendono di aver sbagliato, si scusano e spostano l'automobile. Tuttavia, l'inviato di Striscia, a volte, come nel caso che vi stiamo per raccontare, assiste anche a delle reazioni inaspettate.

Striscia, cittadino sussurra minacce all'orecchio di Vittorio Brumotti ma il microfono registra tutto: parole al veleno
La discussione tra Vittorio Brumotti e il cittadino incivile

Le minacce del cittadino all'inviato di Striscia Vittorio Brumotti

Brumotti si avvicina al proprietario di un suv nero che ha parcheggiato in un posto per i disabili e chiede se a bordo c'è una persona in carrozzina. Il cittadino, quindi, manda a quel paese sia l'inviato che il programma di Antonio Ricci. Non mancano neanche le minacce al cameraman: "Spegni quella c***o di telecamera o te la rompo". Vittorio Brumotti, quindi, cerca di capire a cosa è dovuto la rabbia ingiustificata del cittadino. "La tua presenza mi fa venire il vomito", afferma il cittadino nei confronti dell'inviato di Striscia la Notizia. Brumotti sorvola gli insulti e chiede al cittadino di liberare il parcheggio. Il cittadino, però, non sembra voler dargliela vinta e rivela il suo passato criminale: denunce per tentato omicidio, estorsione e rapine. 

A un certo punto, si avvicina all'orecchio di Brumotti e gli sussurra delle minacce, pensando di non essere registrato. "Ti mando sulla sedia a rotelle, l'ho già fatto, oppure ti mando qualcun altro", minaccia il cittadino. Quando Brumotti ripete le parole ad alta voce, il cittadino rinnega le accuse ma i microfoni dell'inviato hanno registrato tutto. Le minacce del cittadino sono inaccettabili e gravissime. E, tutto ciò, per un parcheggio sbagliato. Avrebbe potuto semplicemente spostare l'auto e sarebbe finita lì e, invece, oltre alle infrazioni del Codice della Strada, il cittadino si è anche macchiato di gravissime minacce. 

LEGGI ANCHE: Striscia, Luca Abete visita il bar del tribunale di Vibo Valentia e scopre un particolare servizio: "Solo 5 euro"