Finlandia, 3 minorenni feriti in una sparatoria in una scuola elementare vicino Helsinki: chi ha aperto il fuoco

Finlandia, 3 minorenni feriti in una sparatoria in una scuola elementare vicino Helsinki: chi ha aperto il fuoco

Questa mattina, in una scuola elementare in Finlandia si è registrata una sparatoria in cui sono rimasti feriti 3 minorenni: l'identikit del sospettato.

Una normale giornata di scuola si è trasformata in un vero e proprio incubo per i circa 800 studenti di una scuola elementare di Vantaa, vicino Helsinki. Secondo le notizie che stanno circolando, all'interno di questo edificio scolastico, questa mattina, avrebbe avuto luogo una sparatoria. Giornali locali riportano la notizia di 3 studenti minorenni della scuola feriti. Al momento, non ci sarebbero ancora morti. Sul posto sarebbero presenti volanti della polizia e autoambulanze.

Le immagini che stanno circolando sul web mostrano poliziotti in assetto antisommossa e armati nei pressi dell'edificio scolastico. Le forze dell'ordine, secondo alcune indiscrezioni, hanno isolato la scuola e avvisato i residenti della zona di non aprire la porta agli sconosciuti. Nel frattempo, è arrivata anche la notizia di un arresto: gli agenti della polizia hanno arrestato il presunto autore della sparatoria.

Finlandia, 3 minorenni feriti in una sparatoria in una scuola elementare vicino Helsinki: chi ha aperto il fuoco
L'esterno della scuola in Finlandia dove è avvenuta la sparatoria

Sparatoria in Finlandia: chi è l'arrestato

Secondo diverse agenzie di stampa, le forze dell'ordine avrebbero fermato un ragazzino di 13 anni. Sarebbe stato lui ad aver aperto il fuoco e ferito 3 compagni di classe. Non è ancora chiaro il movente del folle gesto ma questa ricostruzione sembra far escludere la pista terroristica. In tutta Europa, infatti, in seguito all'attentato terroristico di matrice islamica che si è consumato a Mosca nei giorni scorsi, l'allerta terroristica è alle stelle. Mass media collegabili allo Stato Islamico hanno condiviso minacce anche contro le principali capitali europee.

In questo contesto, sabato scorso si era temuto il peggio quando è giunta la notizia di un uomo armato che ha preso in ostaggi diversi clienti di un bar in una cittadina olandese. Anche in quel caso, però, come in Finlandia, la pista terroristica è stata scartata praticamente sin da subito. Resta quindi da capire il motivo che ha spinto il ragazzino di 13 anni a sparare con un arma da fuoco contro i suoi compagni di classe. L'allerta nella zona interessata dal tragico evento continua a essere alta in quanto il ragazzino potrebbe non aver agito da solo. Secondo una testata locale, l'autore della sparatoria, avvenuta alle 09:08 di questa mattina, è stato arrestato nell'area di Helsinki. Quindi, ha avuto il tempo di allontanarsi dal luogo della sparatoria ma le forze dell'ordine sono riuscite ad arrestarlo lo stesso. Il bilancio della sparatoria poteva essere decisamente peggiore ma, per fortuna, la tragedia è stata evitata.

LEGGI ANCHE: Olanda, uomo armato di esplosivi prende in ostaggio diverse persone in un bar di Ede: gli ultimi aggiornamenti