Liguria, il borgo incontaminato tra mare e terra da far invidia alle Cinque Terre: da visitare in compagnia

Liguria, il borgo incontaminato tra mare e terra da far invidia alle Cinque Terre: da visitare in primavera

In Liguria esiste un borgo incastonato tra mare e terra che non tutti conoscono: scopriamo insieme tutti i suoi segreti.

La Liguria è una delle regioni più affascinanti d'Italia da un punto di vista paesaggistico. Sia la costa che l'entroterra offrono dei panorami mozzafiato da lasciare a bocca aperta. Una delle attrazioni turistiche più conoscete di tutta la Liguria, oltre a Genova e Sanremo, sono le Cinque Terre. Per chi non lo sapesse, con questo termine si indica un tratto della costa ligure nella provincia di La Spezia che racchiude 5 piccoli gioielli: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Le Cinque Terre sono da visitare almeno una volta nella vita. Tuttavia, essendo una meta molto turistica, le Cinque Terre sono sempre molto affollate. Soprattutto d'estate.

Se non ami la calca e la folla, quindi, questo borgo in Liguria potrebbe essere una valida alternativa. Stiamo parlando di Cervo, un borgo incastonato tra la terra e il mare che si trova nella provincia di Imperia, non distante da Sanremo. Questo borgo di circa 500 abitanti è tutto da scoprire. A partire dal suo particolare nome. Gli storici discordano sulle origini del nome. Secondo alcuni, potrebbe derivare dall'omonimo torrente che scorre nelle sue vicinanze. Secondo altri, dai boschi che si aprono alle spalle del borgo che sono popolati anche dai cervi.

Liguria, il borgo incontaminato tra mare e terra da far invidia alle Cinque Terre: da visitare in primavera
La vista sul mare che si apre da Cervo

Il borgo in Liguria sconosciuto ai più

Questo borgo che affonda le sue radici nel Medioevo è caratterizzato da tanti luoghi di interesse. Sono assolutamente da visitare l'Oratorio di Santa Caterina, risalente al XIII secolo, la Parrocchiale di San Giovanni Battista, in stile barocco, e il Castello dei Clavesana, antica residenza dei signori del borgo. Ovviamente, non può mancare una passeggiata sulla spiaggetta di Porteghetto raggiungibile attraverso una ripida scalinata. D'estate è d'obbligo un tuffo in mare. Al di fuori del borgo, invece, è la natura a farla da padrona. Alle spalle del borgo si trovano splendide colline coltivate a olivo e, poco più a est, il Parco Comunale del Ciapà, un classico esempio di macchia mediterranea.

Per quanto riguarda la gastronomia, invece, è da provare assolutamente il tipico pestun di fave (pesto di fave). Dopotutto, non ci dimentichiamo che ci troviamo in Liguria, la terra del pesto. A Cervo, però, non è fatto col basilico, ma con le fave. Questo particolare pesto viene realizzato a mortaio soprattutto in primavera quando si raccolgono le fave e ha un sapore irresistibile. Ovviamente, per la sua preparazione viene utilizzato l'olio di oliva del territorio, e altri ingredienti come il pecorino, l'aglio, la menta fresca e il sale. Insomma, cosa aspetti a visitare questo fantastico borgo?

@cittaborghiluoghiditalia

Regione Liguria. Cervo in provincia di Imperia. 🎥--> Reels @piergiovannisbriglia #italia #liguria #imperia #cervo #cittaborghiluoghiditalia #reels #drone

♬ suono originale - Città Borghi & Luoghi d'Italia

LEGGI ANCHEVeneto, il borgo di pietra nel cuore della Valpolicella: da visitare in primavera