Bonus genitori separati da 800 euro

Bonus genitori separati o divorziati, il contributo fino a 800 euro è in scadenza: chi può ottenerlo e come

Lo Stato italiano ha messo a disposizione, nei confronti dei genitori separati o divorziati in difficoltà economiche, un bonus che può arrivare fino a 800 euro al mese per 12 mensilità. Per ottenerlo bisogna rispettare determinati requisiti. Domande aperte fino al 31 marzo 2024.

Tra i vari strumenti messi a disposizione dallo Stato italiano nei confronti dei soggetti in difficoltà economiche ce n'è uno destinato esclusivamente ai genitori separati o divorziati. Il bonus in questione prevede, al soddisfacimento di determinate condizioni previste dalla legge, l'erogazione di un contributo fino a 800 euro mensili. La durata massima è pari a 12 mensilità. Esiste, però, un limite all'erogazione ed è quello dei 10 milioni di euro del fondo messo a disposizione.

Le domande per ottenere il bonus genitori separati in stato di bisogno, come fa sapere l'INPS, sono state aperte lo scorso 12 febbraio. Si potrà fare richiesta del contributo fino al 31 marzo 2024. Restano quindi pochi giorni a disposizione per richiederlo. La misura si rivolge ai genitori separati, divorziati e/o non conviventi, con un reddito non superiore a 8.174 euro. Possono ottenere il beneficio coloro che nel periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19 risultavano conviventi con figli minori o maggiorenni portatori di handicap grave. Per ottenere il beneficio è inoltre necessario che, nello stesso periodo sopracitato, il genitore che presenta la richiesta non abbia ricevuto l'assegno di mantenimento per inadempienza dell'altro genitore, ovvero l'ex coniuge o ex convivente.

Bonus genitori separati, i requisiti per ottenerlo

Bonus genitori separati fino a 800 euro
Bonus genitori separati, come ottenere il contributo fino a 800 euro

Il bonus genitori separati spetta se l'altro genitore, a causa dell'emergenza Covid-19, ha cessato, ridotto o sospeso l'attività lavorativa dopo l'8 marzo 2020 per un periodo di almeno 90 giorni. In alternativa l'altro genitore deve aver subito una riduzione del reddito di almeno il 30% rispetto al 2019. La domanda per ottenere il contributo va presentata entro il 31 marzo 2024. Il bonus va richiesto telematicamente all'INPS tramite l'apposita pagina. Bisogna recarsi nella sezione "Punto d'accesso alle prestazioni non pensionistiche" ed accedere al servizio tramite le proprie credenziali SPID, CIE o CNS.

Il bonus genitori separati, che l'INPS definisce "Contributo per genitori separati o divorziati per garantire la continuità dell'erogazione dell'assegno di mantenimento", ha un importo fino a 800 euro. Spetta al beneficiario la cifra non versata dell'assegno di mantenimento, fino al raggiungimento degli 800 euro. Il beneficio spetta per un massimo di 12 mensilità e viene erogato dall'INPS, dopo il controllo dei requisiti da parte del Dipartimento per le politiche della famiglia, in un'unica soluzione.

LEGGI ANCHE: Scuola, per gli studenti il bonus gite da 150 euro: chi può ottenerlo e come