Napoli, mostra lo scontrino della pizza fritta e scoppia la polemica: "Neanche a Bolzano paghi tanto"

Napoli, mostra lo scontrino della pizza fritta e scoppia la polemica: "Neanche a Bolzano paghi tanto"

Lo scontrino della pizza fritta di una pizzeria di Napoli ha infiammato gli animi del web: quanto ha pagato.

Napoli, cuore pulsante del Mediterraneo, è una città di contrasti affascinanti, dove la storia millenaria si fonde con la vitalità di una cultura vivace e accogliente. Tra le sue strade, profumate di mare e di tradizione, si nasconde l'anima di una gastronomia che ha conquistato il mondo: qui, la pizza, non solo è un piatto, ma un simbolo di identità culturale. E tra le varie declinazioni di questa arte culinaria, la pizza fritta rappresenta una delle espressioni più autentiche e popolari, un piacere semplice che racconta storie di sapori antichi e di savoir-faire tramandato di generazione in generazione.

Ma cosa accade quando, in questa città dove il cibo è patrimonio e passione, uno scontrino per una pizza fritta diventa il centro di una polemica che scuote l'opinione pubblica? La storia inizia in una delle tante pizzerie nascoste tra i vicoli di Napoli, dove una pizza fritta, capolavoro di gusto e semplicità, viene servita con un prezzo che solleva più di un sopracciglio. Questo articolo si propone di esplorare la polemica nata attorno a questo scontrino, non solo come un episodio isolato, ma come spunto per riflettere sulle conseguenze del turismo di massa a Napoli.

Lo scontrino della pizza fritta a Napoli

Mario ha pubblicato del tutto ingenuamente lo scontrino della pizza fritta a Napoli in un gruppo su Facebook dove si recensiscono ristoranti in cui si mangia bene e si spende poco. In totale, Mario ha pagato 26,50 euro per una pizza fritta classica con cicoli e ricotta (8 euro), una pizza fritta con il soffritto napoletano (9 euro), una limonata (2,50 euro) e una bottiglia d'acqua 3 euro). Infine, bisogna aggiungere anche il coperto: 2 euro a persona. Mario, insomma, è rimasto soddisfatto del prezzo. Ma altri membri del gruppo non sono della stessa opinione.

"2 pizze fritte, acqua e limonata a 26 euro? Assurdo, Ma ci siete mai stati a Napoli?", ha risposto un utente del web. "Che truffa, neanche a Bolzano paghi tanto", ha commentato un altro membro del gruppo. In effetti, c'è da dire che la pizza è un piatto popolare e povero e a Napoli, in media, costa di meno. "Pizza fritta a Napoli 5 euro già è tanto. Acqua 3 euro? per essere Napoli non è un posto economico", ha scritto un altro. "Scusate ma 13 euro a testa vi sembra troppo? Non hanno mica preso due margherite", ha fatto notare però una signora. Insomma, sembra che si sono creati due schieramenti. E voi, da che parte state?

Napoli, mostra lo scontrino della pizza fritta e scoppia la polemica: "Neanche a Bolzano paghi tanto"
La foto delle pizze fritte e lo scontrino della pizzeria di Napoli

LEGGI ANCHE: Roma, cliente vegana fa la spesa al supermercato e mostra lo scontrino: "Quanto mi costa questa dieta"