carciofi (2)

Carciofi, non buttare gli scarti: tre piatti da realizzare con le foglie e i gambi in più

Carciofi, l'ortaggio di stagione: anziché buttare le foglie e i gambi dello scarto, tre ricette per riciclarli. L'idea del content creator Alessio Cicchini

Buoni, nutrienti e sanissimi: i carciofi sono l'ortaggio perfetto per chi ama la cucina buona e salutare. Ricchissimi di fibre, sono un toccasana per l'intestino, oltre che essere preziosi alleati del cuore e del sistema vascolare. Tantissime le ricette a base di questo ottimo vegetale, ma quelle che ci propone il content creator Alessio Cicchini sono da salvare nella lista di ricette da tenere a mente. Il motivo? Seguendole, eviteremo di gettare nella spazzatura tutte quelle foglie che ci tocca per forza di cose scartare perché immangiabili.

Durissime e super fibrose, le brattee, come si chiamano appunto le foglie esterne e più resistenti, sono quasi più numerose di quelle che possiamo cucinare perché più morbide, in quanto più vicine al cuore del carciofo. Dunque, se anche a voi siete seguaci della cucina creativa dedita al riciclo e allo spreco zero, vediamo cosa si è inventato questo bravo creator, che ha fatto del riutilizzo la sua identità social (il suo nome su Instagram è @rucolaaa). E funziona: solo oltre 130mila le persone che aspettano le sue ricette extra-green, amiche dell'ambiente.

Vediamo, quindi, le tre ricette ideate da Cicchini per utilizzare i carciofi al 100%, senza buttarne nemmeno un po'.

carciofi (3)
Alessio Cicchini, su Instagram @rucolaa, all'azione: due passaggi delle sue ricette antispreco

Carciofi, le tre ricette antispreco ideate dal content creator @rucolaaa: così non butterai via niente 

La prima ricetta che Alessio ci propone è una semplice pasta con crema di carciofi. Ottenuta bollendo le brattee per una ventina di minuti, conservando, naturalmente, l'acqua di cottura. La cottura in acqua le ammorbidirà: ora, le passiamo nel passaverdure, da cui verrà fuori un succo ricco di nutrienti, che, unito a dello stracchino o a un qualsiasi formaggio spalmabile, farà da condimento per una pasta. "Si può usare come vellutata, per fare delle polpette o delle frittelle salate", spiega Cicchini.

La seconda ricetta servirà a riutilizzare i gambi dei carciofi. Dopo averli pelati e tagliati a sigaretta, "conditeli con 3 cucchiai di salsa di soia, 1 di sciroppo d’acero e 1 di olio evo. Mescolate, disponete su una teglia e cuocete in forno a 200 gradi per 10 minuti. Togliete dal forno, spolverate con del pangrattato e infornate di nuovo in modalità grill per 5-6 minuti". Avremo ottenuto degli snack croccanti, "ottimi da pucciare nell’hummus".

Terza ricetta, i cuori: "Puliteli togliendo la barbetta interna e le punte. Fateli insaporire in un soffritto di olio e 1 spicchio d’aglio tritato, sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco. Aggiungete il prezzemolo e versate un bicchiere d’acqua. Coprite col coperchio e fate cuocere fino a quando saranno morbidi (circa 20 minuti) aggiungendo all’occorrenza acqua"

LEGGI ANCHE >>> Altro che carbonara, gli spaghetti carciofi e guanciale di Max Mariola sono irresistibili