Lazio, weekend fuori porta tra storia e relax: le terme naturali nella Città dei Papi

Nella cittadina a sud del Lazio si possono programmare molteplici attività, tra queste ci sono le visite ai monumenti, rilassarsi alle terme naturali o fare visita nei parchi nazionali.

Viterbo è un comune comunemente denominato la "Città dei papi" nella zona nord della regione Lazio. Il soprannome è utilizzato in relazione al periodo in cui tra il 1257 al 1281 fu la sede pontificia al posto di Roma. Qui è possibile trascorrervi un weekend all'insegna del relax piuttosto che raggiungere la città seguendo un itinerario per visitare le attrazioni storiche. In primo luogo quando si parte per Viterbo bisogna munirsi di costume, asciugamani e gadget utili per far visita alle terme naturali.

A nord del Lazio, infatti, ci sono le sorgenti termali Piscine Carletti visitate anche dai tiktoker Stefy e Fabio. Queste sono costituite da vasche di acque termali naturali che raggiungono una temperatura di 58 gradi centigradi. Le quattro vasche disponibili sono tenute in pulizia grazie al mantenimento effettuato periodicamente. Queste vantano la possibilità di poter sostare in un parcheggio adiacente gratuito, altrettanto lo è l'entrata. La sorgente sta a circa 2 km dal centro di Viterbo, questa zona ipertermale si distingue per le sue acque solfuree-solfato-bicarbonato-alcalino-terrose.

Fonte: TikTok @Stefyefabio

Le acque termali laziali delle Piscine Carletti sono note per le loro proprietà benefiche sugli apparati locomotore, respiratorio, ginecologico, circolatorio e per la cura di patologie dermatologiche. La difficoltà che nasce per i turisti in visita si crea quando questi sono alla ricerca di bagni o spogliatoi, non disponibili nella località. L'ingresso orario è libero ed è permesso accedervi anche di notte per bagnarsi sotto le stelle.

Questa esperienza unica è un rifugio rilassante per chi cerca un'esperienza termale autentica e a contatto con la natura, come nel caso della sorgente termale di Bullicame, anch'essa situata a pochi chilometri di distanza dalla città del Lazio.

Le attrazioni della Città dei papi dell'alto Lazio

Tra le attrazioni cittadine di Viterbo ci sono molti monumenti storici da non perdere assolutamente. Nella Città dei papi del Lazio, infatti, è consigliato far visita soprattutto a Villa Lante, uno dei più famosi giardini italiani. Oltretutto ci sono il Palazzo dei papi, le Terme dei papi, la Cattedrale di San Lorenzo, Viterbo sotterranea, il Santuario di Santa Rosa e tutto il centro storico medievale.

Alla ricerca di altre esperienze naturalistiche vicino Viterbo, il Sacro bosco di Bomarzo

Per chi ancora è alla ricerca di location naturalistiche in prossimità della città di Viterbo c'è il Sacro bosco di Bomarzo. Il parco non è eccessivamente distante dalla località principale ed è consigliato per una visita di mezza giornata. Il parco naturale con colori vivaci, soprattutto di un verde acceso, è ornato da numerose sculture in peperino risalenti al sedicesimo secolo che ritraggono animali mitologici, mostri e divinità.

LEGGI ANCHEBasilicata, il borgo incastonato nella pietra: la meta ideale per un weekend di pace