Benedetta Rossi Mimosa furba

Benedetta Rossi, la ricetta della torta mimosa furba: pronta in meno di un'ora

Benedetta Rossi, ne ha sfornata un'altra delle sue: la torta mimosa furba che è perfetta da portare a tavola l'8 Marzo, ma golosissima in tantissime occasioni diverse.

A volte si ha voglia di dolce ma spesso non si ha tanto tempo per farlo ed è per questo che Benedetta Rossi, che spesso ci viene in soccorso in cucina ci dà sempre tante idee furbe e veloci per abbreviare i tempi ma comunque fare bella figura.

In questo caso ci ha mostrato come fare un pan di spagna furbo: ovvero cuocerlo in una teglia più bassa e larga del solito in modo che i tempi siano ridotti notevolmente. In questo caso ha utilizzato una teglia dalle seguenti misure: 35x35, mentre per la crema ha scelto la chantilly all'italiana. Per realizzare questa crema non si deve far altro che unire alla classica crema pasticcera, la panna montata, in modo da ottenere una crema leggera e dal gusto inconfondibile. Affinché poi questa torta ricordi in tutto e per tutto la classica mimosa, ha aggiunto anche il succo dell'ananas sciroppato come bagna che dona un profumo e un sapore incredibile a questo dolce goloso.

Volete sapere come fare la torta mimosa furba di Benedetta Rossi?

Segnate gli ingredienti e il passo passo della mitica e vedrete che successo sarà!

Pan di Spagna
Dosi per 6 persone
4 uova
150 g zucchero
150 g farina 00
8 g lievito per dolci

In una ciotola rompiamo le uova e iniziamo a frullarle con le fruste elettriche. Poi aggiungiamo lo zucchero e continuiamo a mescolare finché non avremo un composto gonfio e chiaro. A questo punto uniamo anche la farina un po’ per volta e infine il lievito per dolci. Diamo un’ultima mescolata per ottenere un impasto liscio e poi versiamolo e livelliamolo nella teglia furba ricoperta di carta forno. Dopo 15 minuti a 170 °C in forno ventilato, il nostro pan di Spagna furbo sarà pronto!

Mimosa Furba di Benedetta Rossi

Una volta freddo, dovremo tagliarlo in 3 rettangoli da 11×30 cm ciascuno. Mentre con gli avanzi di pan di Spagna ottenuti rifilando i bordi faremo tanti dadini da usare per decorare il dolce (saranno il nostro “effetto mimosa”!)

Crema pasticcera
Dosi per 6 persone
2 uova
150 g zucchero
50 g amido di mais
500 ml latte
1 bustina vanillina
1 scorza di limone

500 ml di panna

Mettiamo a scaldare sul fuoco il latte con la scorza di limone e intanto in una pentola mescoliamo bene uova, zucchero e farina. Quando il latte è ben caldo, lo versiamo a filo sul composto di uova, mescolando con la frusta per amalgamare il tutto. Poi portiamo la pentola sul fuoco e facciamo addensare la nostra crema, senza smettere di mescolare. In circa 5 minuti sarà pronta.

Una volta pronta la crema pasticcera, copriamola con pellicola a contatto e lasciamola raffreddare completamente, prima a temperatura ambiente e poi, quando si sarà intiepidita, in frigo.

Una volta che anche il pan di Spagna si sarà raffreddato, possiamo assemblare il nostro dolce. Prima però tagliamo l’ananas sciroppato a pezzetti e recuperiamo il suo succo (che useremo per la bagna). Poi riprendiamo la crema pasticcera ormai fredda, montiamo la panna e ne mettiamo metà nella crema, mescolando delicatamente con una spatola per ottenere una deliziosa chantilly all’italiana. L’altra metà della panna montata la useremo invece per la decorazione della nostra torta furba mimosa.

A questo punto sistemiamo su un vassoio rettangolare il primo strato di pan di Spagna, lo inzuppiamo con la bagna di succo d’ananas allungato con un goccio d’acqua, e procediamo con i vari strati di crema, pezzetti di ananas, poi di nuovo pan di Spagna, bagna, crema, ananas, fino a terminare gli ingredienti. Alla fine dovremo ricoprire di crema tutta la torta, anche sui lati, e decorare l’ultimo strato con i dadini di pan di Spagna e con la panna montata. Aiutiamoci con la sac à poche decoriamo tutta la torta, anche lateralmente: verrà uno spettacolo! Il tocco finale sarà qualche pezzetto di ananas in cima, sulla panna montata.

LEGGI ANCHE: Benedetta Rossi, come cucinare le frittelle perfette