Sondaggi politici, Forza Italia frena la caduta del centrodestra: la Lega di Salvini fa meglio a guardarsi alle spalle

Sondaggi politici, Forza Italia frena la caduta del centrodestra: la Lega di Salvini fa meglio a guardarsi alle spalle

Cosa ci dice la Supermedia YouTrend/Agi dei sondaggi politici delle ultime due settimane? Il dato più eclatante riguarda il centrodestra con Forza Italia sembra aver trovato una nuova linfa vitale, contrastando la discesa della coalizione guidata da Fratelli d'Italia.

In questo intrigo di alleanze e rivalità, la scena politica italiana è sempre stata una fucina di colpi di scena. Il centrodestra, un tempo solida roccaforte guidata da una Lega in grande ascesa, ora sembra navigare in acque più turbolente. Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, pur restando al comando (28,1%), mostra segni di cedimento, perdendo 0,4 punti percentuali rispetto ai sondaggi di due settimane fa.

La dinamica tra Lega e Forza Italia diventa sempre più affascinante: con la Lega (8,3%) di Salvini che perde terreno (-0,3%), Forza Italia (7,6%) sembra aver invertito la propria rotta (+0,3%), guadagnando quel consenso che fino a poco tempo fa sembrava un miraggio. La distanza tra i due partiti si assottiglia e, forse, Salvini dovrebbe iniziare a guardarsi alle spalle. Un nuovo equilibrio all'interno del centrodestra è possibile. Per quanto riguarda le opposizioni, il PD (19,6%) resta stabile al secondo posto, mentre il M5S, sul terzo gradino del podio, guadagna lo 0,2% dei voti, fermandosi al 16,2%.

Sondaggi politici, Forza Italia frena la caduta del centrodestra: la Lega di Salvini fa meglio a guardarsi alle spalle
La Supermedia dei sondaggi politici di YouTrend/Agi
Fonte / YouTrend

Il fenomeno Forza Italia: cosa ci dicono i sondaggi politici

Il recente barometro politico rivela un panorama in continuo mutamento: Forza Italia, che questo weekend sarà a congresso nazionale in vista delle elezioni europee, non solo frena la caduta del centrodestra ma si propone come autentico ago della bilancia. Il partito, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, non si limita a raccogliere le briciole lasciate da Lega e Fratelli d'Italia ma si afferma come protagonista di una vera e propria risalita. La competizione interna al centrodestra si fa quindi sempre più serrata, con Forza Italia che ora si posiziona a ridosso della Lega, segnando una potenziale inversione di rotta nelle dinamiche della coializione. La politica italiana, famosa per la sua imprevedibilità, sembra non smettere mai di stupirci, con vecchi leoni che dimostrano di non aver ancora detto l'ultima parola.

"La politica è l'arte del possibile", affermava Otto von Bismarck, e in Italia questa massima trova piena conferma. La risalita di Forza Italia non è solo un dato numerico ma rappresenta una possibile riconfigurazione degli equilibri all'interno del centrodestra, con ripercussioni che potrebbero estendersi ben oltre i confini nazionali, soprattutto in vista delle imminenti elezioni europee. Da segnalare anche la rivincita per partiti minori. Azione (+0,1%), Verdi/Sinistra Italiana (+0,1%), Italia Viva (+0,2%) e +Europa (+0,2%) crescono, facendo sentire la propria presenza in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo giugno. Un primo termometro reale del sentire degli italiani, però, arriverà questa domenica quando i cittadini sardi saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Presidente della regione: la sfida è apertissima.

LEGGI ANCHE: Elezioni Sardegna 2024, l'ultimo sondaggio cambia tutto: chi scende e chi sale