Trentino Alto-Adige, il borgo degli artisti che incanta il mondo: la perfetta gita in famiglia

Trentino Alto-Adige borgo artisti

Trentino Alto-Adige, il borgo degli artisti da visitare per una giornata di relax e bellezza: gita a Chiusa

Per la nostra sezione relativa ai consigli di viaggio, oggi vi portiamo alla scoperta di un bellissimo borgo del Trentino-Alto Adige: Chiusa. Abitato da poco più di 5000 anime, questa località fa parte della provincia autonoma di Bolzano, ed è nota anche come 'cittadina degli artisti'. Una graziosa cittadina che nasconde, nelle sue strade strette e nei suoi edifici antichi, storie e aneddoti affascinanti che risalgono a secoli fa. Il suo percorso storico inizia nel 547 d.C., quando diventa testimone della prima residenza di un vescovo a Sabiona. Ma è nel 1027 che emerge nella storia come Clausa, un punto di sosta e dogana vitale per i commerci tra il mondo latino e quello germanico.

La cittadina raggiunge il suo apice tra il 1350 e il 1550, grazie allo sfruttamento delle miniere e ai traffici commerciali. Gli edifici si arricchiscono di decorazioni e architetture innovative, simbolo del prestigio delle corporazioni di artigiani e commercianti. Chiusa, con il suo fascino unico, diventa un crocevia di culture, stili e storie.

Trentino Alto-Adige borgo artisti (2)

Trentino-Alto Adige, il borgo degli artisti: il perché di questo soprannome

Camminando per le vie di Chiusa, gioiellino del Trentino-Alto Adige, si è avvolti da un'atmosfera storica che racconta di epoche passate. La città è stata testimone di importanti eventi storici, dalla fondazione del monastero di Sabiona nel 1686, fino all'apertura della ferrovia del Brennero nel 1867, che ha segnato l'inizio di un'era di prosperità e sviluppo.

Il legame con l'arte è palpabile in ogni angolo: dal periodo tra il 1874 e il 1914, Chiusa è stata il rifugio di oltre 300 artisti, affascinati dalla bellezza e dall'ispirazione che questo luogo ha saputo offrire. Questa eredità artistica vive ancora oggi, rendendo Chiusa una meta imperdibile per gli amanti dell'arte e della cultura.

Ma Chiusa non è solo storia e arte. È anche un paradiso per gli amanti delle attività all'aria aperta. Passeggiate, cicloturismo, mountain bike e escursioni in un paesaggio alpino mozzafiato sono solo alcune delle attività che si possono praticare. Le frazioni del Comune di Chiusa, come Gudon, Lazfons e Verdignes, offrono panorami spettacolari e sentieri che conducono attraverso incantevoli paesaggi alpini.

A poca distanza, si trovano alcune delle località più belle dell'Alto Adige, come la Val Gardena, l'Alpe di Siusi e la Val di Funes, rendendo Chiusa un punto di partenza ideale per esplorare la regione.

E dopo una giornata all'insegna dell'avventura, cosa c'è di meglio di un tipico menu tirolese? Speck, canederli, gulasch e strudel sono solo alcune delle delizie culinarie che vi aspettano, accompagnate da eccellenti vini locali e birra artigianale. Chiusa, con il suo mix unico di storia, cultura, natura e gastronomia, offre un'esperienza indimenticabile a chiunque decida di visitarla.

LEGGI ANCHE >>> Puglia, il borgo dalle case bianche da visitare almeno una volta nella vita (e non è Ostuni): tuffo nel vero Salento