Emilia-Romagna: cliente insulta il ristorante di sushi in cui ha mangiato, la risposta del personale è da applausi

emilia romagna cliente ristorante (3)

Emilia-Romagna, cliente di un ristorante di sushi lascia un bigliettino offensivo al personale: la risposta del locale è da 10 e lode

La premessa doverosa è che no, non si tratta di una notizia di cronaca. Piuttosto, di un aneddoto, a cui abbiamo scelto di dar spazio, che mira a sensibilizzare il lettore sull'importanza dell'educazione e della gentilezza verso il prossimo.
Concetti a noi sempre più sconosciuti, e che hanno portato, quello sì, a un caso di cronaca nera gravissimo. Il nostro riferimento è alla vicenda che ha riguardato Giovanna Pedretti, la ristoratrice della provincia di Lodi rimasta vittima di una gogna mediatica che l'ha travolta, suo malgrado.

Per colpa di una semplicissima recensione da lei pubblicata sulla pagina Facebook del suo ristorante, Pedretti si è trovata attenzione dai media di tutto il paese. Dapprima, esaltata come eroina nazionale, e subito dopo insultata come l'ultima delle truffatrici (in questo articolo una nostra riflessione sulla gravità del caso). Tutto questo, non smetteremo mai di ripeterlo, è pericoloso, ed è urgente una riflessione sul ruolo degli organi di stampa. La notizia che diamo oggi ha delle affinità con questo caso, ma la nostra intenzione è solo e unicamente quella di complimentarci con questo ristorante, che ha dato una bella lezione di vita a tutti.

Siamo a Parma, in Emilia-Romagna: il ristorante in questione serve sushi. Evitiamo di inserire il nome del locale, per una questione di privacy, riportando solo il fatto per ribadire quanto detto nell'introduzione di questo articolo.
Un cliente davvero scostumato, dopo aver consumato nel ristorante in questione, ha ben pensato di insultare il personale, quella sera assai indaffarato e affaticato da un imprevisto.

Emilia-Romagna, cliente insulta i camerieri perché dimenticano una portata: la risposta del ristorante è da applausi

Un guasto all'impianto elettrico che ha reso la serata ancora più movimentata del solito: camerieri e cuochi si sono affaccendati per due ore per garantire comunque alla clientela un'esperienza culinaria ed una piacevole serata.
Nonostante ciò, un cliente, a pasto terminato, se l'è presa con il personale per un motivo molto sciocco: i camerieri avevano dimenticato di servizi degli edamame, vale a dire dei baccelli di soia lessati, noti come fagioli di soia immaturi. Un alimento tipico della cucina asiatica, in particolare giapponese, coreana e cinese, ricchi di proteine, vitamine, minerali e fibre, che vengono spesso consumati come snack o aggiunti a insalate e altri piatti.

emilia romagna cliente ristorante (2)

Nell'andarsene dopo aver pagato, il cliente permaloso ha lasciato, sul foglio delle ordinazioni, un messaggio davvero spiacevole in direzione dei camerieri: "Non mi avete portato gli edamame, bas***i". Ma, anziché rispondere con altrettanta rabbia e violenza verbale, il ristorante decide di cogliere questa occasione per ricordare a tutti l'arte e la felicità della gentilezza.

Il bigliettino è finito sulla pagina Facebook del ristorante, accompagnato da un bellissimo messaggio social da tutti applaudito: "Probabilmente ci siamo dimenticati di servire una portata e ci scusiamo per questo, ma se l’autore di questo splendido autografo tornasse da noi avrebbe un piatto di edamame in omaggio. Oltre che un dolcetto della fortuna. Abbiamo già confezionato il bigliettino al suo interno: “Ti auguriamo di non incontrare per la tua via gente scortese". Touché.

LEGGI ANCHE >>> Lombardia, ristoratrice si lamenta dei suoi camerieri: "Cosa mi hanno chiesto: che coraggio...", sommersa dalle critiche