Professore porta in classe una pallina e dei bicchieri: la spiegazione della fisica diventa uno spasso

Professore porta in classe una pallina e dei bicchieri: la spiegazione della fisica diventa uno spasso

Vincenzo Schettini, professore di fisica molto seguito sui social, ha condiviso un video di una sua lezione: una pallina e dei bicchieri rendono il tutto più interessante.

Durante le lezioni di fisica, tra formule complesse e teoremi astratti, un professore sta rivoluzionando il modo in cui gli studenti percepiscono questa disciplina spesso etichettata come 'noiosa'. In un mondo dove la fisica è comunemente associata a concetti astrusi e a una didattica tradizionalmente teorica, questo educatore sta sfidando il convenzionale con metodi innovativi e pratici, trasformando l'apprendimento in un'avventura entusiasmante. Stiamo ovviamente parlando del professore Vincenzo Schettini, famosissimo sul web per i suoi video virali in cui applica la fisica a situazioni di vita quotidiana.

La fisica, che esplora le leggi fondamentali che governano l'universo, dalla meccanica quantistica al moto dei pianeti, è spesso vista dagli studenti come un labirinto di formule e concetti difficili da applicare nella vita reale. Questa percezione crea un distacco tra gli studenti e la materia, rendendo l'apprendimento della fisica un compito arduo piuttosto che una scoperta affascinante. Ma cosa succede quando un professore decide di spezzare questa tradizione? Usando esperimenti pratici, Vincenzo non solo rende la materia più accessibile, ma infonde anche una passione per l'esplorazione scientifica.

Professore porta in classe una pallina e dei bicchieri: la spiegazione della fisica diventa uno spasso
Il prof. Vincenzo Schettini durante l'esperimento con la pallina e i bicchieri

Pallina e bicchieri: come cambia la lezione di fisica

Durante una delle sue ultime lezioni, il prof. Vincenzo Schettini ha portato in un aula dei bicchieri e una pallina. Quindi, ha condotto un semplice esperimento. Ha messo due bicchieri uno sull'altro, facendo combaciare i bordi superiori e una pallina in cima alla "piramide". Quindi, per ben tre volte, ha spostato con la mano il bicchiere al centro tra la pallina e l'altro bicchiere. E, in tutti i casi, la pallina è caduta nel bicchiere appoggiato sulla cattedra senza cambiare la sua traiettoria.

Ma qual è il motivo di ciò? Ovviamente, c'entra la fisica. Infatti, secondo il principio di inerzia, un corpo resta nel suo stato di quiete a meno che non venga impressa una forza su quell'oggetto. Ed è proprio ciò che accade. La pallina cade nel bicchiere senza modificare la sua traiettoria perché Vincenzo applica una forza non sulla pallina, ma sul bicchiere. In realtà, l'unica forza che agisce sulla pallina è quella di gravità nel momento in cui non esiste più il vincolo rappresentato dal bicchiere che la teneva ferma. "Sto imparando di più con i tuoi video che in 5 anni di liceo", ha spiegato uno studente stupito. E come dargli torto. Le spiegazioni del prof. Vincenzo Schettini sono semplici e suscitano curiosità.

LEGGI ANCHE: Pop corn, professore di fisica spiega il trucco per non bruciarli e farli esplodere tutti quando li prepari a casa