Attaccata per finta alle flebo, l'influencer Giulia Nati: "Io e i miei bambini minacciati di morte"

flebo giulia nati (1)

Aveva girato un video in cui appariva attaccata alle flebo, costituite da borse di lusso. Arriva la risposta dell'influencer Giulia Nati: "Io e i miei figli minacciati di morte"

Ci risiamo: un altro caso-non caso occupa le redazioni dei 'giornaloni' italiani. Più di una testata nazionale ha dedicato articoli e post sui social a un'influencer che oggi diventa, suo malgrado, più nota ancora al grande pubblico, e per un motivo poco felice. Il suo nome è Giulia Nati: su Instagram è seguita da 1 milione di follower, e definirla solo influencer è, forse, riduttivo. Nati è infatti un'imprenditrice a capo di due aziende, un'agenzia di comunicazione e un brand di abbigliamento. Nei giorni scorsi ha pubblicato sul suo account un video che ha sollevato un vespaio.
Nel filmato in questione, Giulia Nati finge di essere ricoverata in un letto d'ospedale: le flebo che (per finta) partono dalle vene delle sue braccia sono collegate a più modelli di borse di lusso.

Un modo scherzoso per esprimere la dipendenza, in chiave ironica, dagli accessori di moda. Un tempo un video del genere avrebbe fatto ridere: oggi, invece, nell'epoca del proibizionismo più assoluto, offende. Non si contano, sotto al post, i commenti delle persone che si dicono infastidite e insultate da questa idea avuta dall'influencer. E, come succede spesso, il caso è arrivato alla ribalta nazionale. O, per usare un'espressione che in questi contesti appare davvero comica, agli onori della cronaca.

flebo giulia nati (1)

Il solito meccanismo che si innesca in giornate vuote di notizie interessanti: si va alla ricerca del micro-caso, per gonfiarlo il più possibile ed ottenere, così, una manciata di like. Fino a quando la bolla scoppia, portando all'esasperazione chi ci è finito, suo malgrado, dentro.
Il riferimento più doloroso è al caso di Giovanna Pedretti, ristoratrice morta molto probabilmente suicida dopo la gogna mediatica subita in seguito a una recensione apparsa sul profilo Facebook del suo ristorante (ve ne abbiamo parlato in questo articolo). Il caso di cui parliamo oggi ha, per fortuna, per protagonista, una persona molto più abituata all'attenzione dei media e del web. Giulia Nati ha le spalle molto larghe da questo punto di vista, eppure anche lei appare esasperata nel filmato di replica alle critiche che ha dovuto girare.

Attaccata alle flebo per finta, Giulia Nati risponde così

La risposta dell'influencer a chi la critica, non arriva a parole, ma a fatti. Una replica piuttosto furba, quella di Nati, che sceglie di sottoporre all'attenzione di chi la critica alcuni precedenti. Video, cioè, in cui si scherza con la salute e la sofferenza, così come ha fatto lei.

 


"Ho detto tutto", conclude Giulia Nati. "Ringrazio chi è arrivato su questa pagina: non ho offeso nessuno, a differenza di tutti quelli che lo stanno facendo attraverso i commenti, augurando la morte a me e ai miei figli".

LEGGI ANCHE >>> Alessandro Impagnatiello, attenzione al pietismo: chi conta è la vittima, non il killer