Riceve bolletta del mercato libero del gas di 1.000 euro e scopre di pagare 6 volte il prezzo di mercato: la risposta dell'azienda lo fa infuriare

Riceve bolletta del mercato libero del gas di 1.000 euro e scopre di pagare 6 volte il prezzo di mercato: la risposta dell'azienda lo fa infuriare

Il cliente di una famosa azienda fornitrice di gas ed energia elettrica ha pubblicato un reclamo dopo aver ricevuto una bolletta di circa 1.000 euro.

In un contesto economico sempre più incerto, dove il prezzo del gas rappresenta una preoccupazione crescente per milioni di italiani, la storia di un consumatore che si è trovato di fronte a una bolletta del gas da circa 1.000 euro solleva interrogativi e dubbi. Questo episodio non solo getta luce sulle dinamiche del mercato energetico, ma apre anche un importante dibattito sul futuro del settore in Italia. La liberalizzazione del mercato del gas in Italia è iniziata ufficialmente il 10 gennaio 2024 e mira a garantire maggiore concorrenza e trasparenza, offrendo ai consumatori la possibilità di scegliere liberamente il proprio fornitore.

Tuttavia, la strada verso un mercato equo è ancora lunga e tortuosa e questa storia ne è la testimonianza. Uno degli aspetti più complessi di questa transizione è l'aumento dei costi del gas negli ultimi anni. Diversi fattori hanno contribuito a questa crescita: dalle tensioni geopolitiche globali alle politiche ambientali, passando per la crescente domanda di energia e la riduzione delle forniture. Ma spieghiamo nel dettaglio la storia di questo consumatore perché la sua disavventura potrebbe capitare a tutti noi.

Riceve bolletta del mercato libero del gas di 1.000 euro e scopre di pagare 6 volte il prezzo di mercato: la risposta dell'azienda lo fa infuriare
Il mercato tutelato del gas è diventato libero dal 10 gennaio 2024

Bolletta per il gas di 1.000 euro: il reclamo del cliente

Cosimo, questo è il nome del protagonista della nostra storia, ha lasciato un reclamo sul sito dell'Unione Nazionale Consumatori, il cui Presidente Massimiliano Dona è molto attivo nella tutela dei diritti dei consumatori. Cosimo spiega di aver ricevuto una bolletta del gas di 997 euro per i mesi di novembre e dicembre. Leggendo attentamente il documento, il consumatore che ha scelto il mercato libero ha scoperto di pagare il gas 2,43 euro al metro cubo, IVA e spese escluse. Un prezzo decisamente elevato rispetto a quello di mercato che, oggi 20 gennaio, è 0,38 euro al metro cubo. 

Cosimo, quindi, ha prontamente contattato l'azienda fornitrice per chiedere spiegazioni a riguardo. L'operatore telefonico ha spiegato al consumatore che l'azienda ha inviato una e-mail in cui avvisava che il prezzo sarebbe cambiato da 0,54 euro al metro cubo a 2,43 euro al metro cubo. Il consumatore, quindi, secondo l'azienda, è dalla parte del torto ed è tenuto a pagare la bolletta perché non ha chiesto la modifica del contratto. Questa storia ci ricorda come è sempre consigliabile verificare attentamente tutte le e-mail e i messaggi ricevuti, perché tra i vari spam potrebbe celarsi un avviso importante.

LEGGI ANCHE: Avvocato mette in guardia i consumatori: "Il mercato libero dell'energia tanto libero non è, dal 1° gennaio oltre il danno pure la beffa"