Bari, azienda propone stage di 12 mesi non retribuito in officina e spiega al ragazzo senza parole: "Perché è questa la tua retribuzione iniziale"

Bari, azienda propone stage di 12 mesi non retribuito in officina e spiega al ragazzo senza parole: "Perché è questa la tua retribuzione iniziale"

Un ragazzo di Bari ha denunciato sui social uno stage di 12 mesi non retribuito: la spiegazione dell'azienda è davvero assurda.

Nel cuore pulsante del mercato del lavoro italiano, emerge una pratica sempre più diffusa e discussa: gli stage non retribuiti. In un Paese noto per la sua ricca storia, la sua cultura e la sua cucina, molti giovani professionisti si trovano a navigare in un mare di annunci di lavoro che promettono esperienza e crescita, ma che spesso celano realtà ben diverse. L'ultima perla in questo panorama è l'offerta di uno stage di 12 mesi senza retribuzione, proposta da un datore di lavoro che, con una giustificazione tanto assurda quanto sconcertante, sembra disegnare un nuovo capitolo nel libro degli sfruttamenti lavorativi.

Questo episodio non è un caso isolato, ma piuttosto l'emblema di una tendenza inquietante che sta prendendo piede in Italia. Le aziende, in un tentativo di ridurre i costi, stanno sempre più spesso ricorrendo a stage non retribuiti, sfruttando la vulnerabilità di giovani professionisti ansiosi di entrare nel mondo del lavoro. Questi stage, presentati come trampolini di lancio per la carriera, si rivelano invece spesso come trappole che offrono ben poco in termini di crescita professionale, e ancor meno in termini economici. Ma come avrà giustificato il datore di  lavoro questa offerta illegale?

Stage di 12 mesi non retribuito: la spiegazione dell'azienda

Andrea, questo è il nome del protagonista della nostra storia, ha denunciato sui social un'assurda offerta di lavoro. Il ragazzo avrebbe dovuto svolgere lo stage in un'officina e un weekend al mese avrebbe dovuto partecipare a un corso di formazione a 76 km da casa. Ovviamente, in Italia è vietato per legge lavorare gratuitamente. Anche gli stage devono essere propriamente retribuiti in quanto rappresentano dei lavori veri e propri. Inoltre, la legge italiana prevede che il contratto di stage può durare massimo 6 mesi.

Ma, ciò che ha stupito più di tutto il ragazzo, è stata la giustificazione dell'azienda. Il datore, infatti, ha spiegato che lo stage è gratuito perché la retribuzione del ragazzo è la sua formazione. "Da privatista un corso del genere ti costerebbe almeno 3.000 euro", ha spiegato il datore di lavoro. Insomma, la pezza è peggio del buco. Ci auguriamo che il giovane in cerca di lavoro abbia segnalato alle autorità competenti questo annuncio di lavoro. Infatti, finché questi personaggi resteranno impuniti, il rischio che annunci di lavoro del genere continueranno a esistere è troppo alto. E a voi è stata mai fatta una proposta di lavoro così assurda? Cosa avete risposto al datore?

Bari, azienda propone stage di 12 mesi non retribuito in officina e spiega al ragazzo senza parole: "Perché è questa la tua retribuzione iniziale"
La denuncia del ragazzo sui social

LEGGI ANCHE: Riceve un'allettante offerta di lavoro ma una richiesta del datore la insospettisce: "Cosa devo fare prima dell'assunzione"