Stasera in tv, torna Alessandro Gassman: il film da quasi 3 milioni al box office

Alessandro Gassman Stasera in tv

Stasera in tv su Rai 1, l' appuntamento è con Alessandro Gassman, protagonista nel film che ha incassato quasi 3 milioni al box office nel 2019. Regia di Stefano Cipani, "Mio fratello rincorre i dinosauri" (2019) si ispira all'omonimo romanzo americano. Narra le vicende di due fratelli, il quale affetto reciproco riesce a comunicare attraverso linguaggi sconosciuti, travalicando qualsiasi barriera.

Protagonista assoluto di Mio fratello rincorre i dinosauri è il forte legame tra due fratelli, Jack e Gio. Quest'ultimo affronta la sindrome di Down e per Jack presto diventa un segreto da custodire gelosamente. Il film è stato nominato ai Nastri d'Argento, ha ricevuto candidature al Ciak d'oro e all'European Film Awards e ha conquistato un premio ai David di Donatello. In Italia, al botteghino, Mio fratello rincorre i dinosauri ha registrato un incasso di 2,6 milioni di euro. Il film, tratto dall'omonimo romanzo autobiografico di Giacomo Mazziarol e uscito nel 2019, vede Alessandro Gassman nel ruolo di Davide, padre dei due fratelli. Andrà in onda stasera su Rai 1 alle 21:30.

stasera in tv alessandro gassman
Jack e Gio, clip dal film "Mio fratello rincorre i dinosauri" (2019).

 

Stasera in tv, Alessandro Gassman in un film di grande successo

La famiglia di Jack rappresenta una miscela di gioie e sfide: da un lato, genitori spiritosi e democratici, dall'altro, sorelle che esercitano il loro dominio invocando una presunta "superiorità femminile". L'annuncio dell'arrivo di un fratellino è accolto dal bimbo come una vittoria personale, soprattutto perché il neonato, Giò, manifesta un superpotere unico. Tuttavia, la gioia è sfumata dalla scoperta che Giò è affetto dalla sindrome di Down. Con il passare degli anni, quando Jack raggiunge l'adolescenza, il fratello diventa un peso e, onestamente, anche una fonte potenziale di imbarazzo.

Mio fratello rincorre i dinosauri (2019) è guidata dalla prospettiva soggettiva di Jack, un racconto di crescita personale che esplora il disagio e la vergogna che ogni adolescente prova nei confronti della propria esistenza, soprattutto quando è complicata dalla diversità. Il film, tratto dall'omonimo romanzo autobiografico di Giacomo Mazzariol, mantiene la freschezza e l'ironia del testo originale, prendendo ispirazione dal cinema indipendente americano.

Affrontare un tema complesso come la disabilità richiede una certa maestria, e il film di Stefano Cipani, pur improntato ai codici della comunicazione televisiva con alcune implausibilità, svolge un ruolo significativo. Il cast, guidato da Isabella Ragonese e Alessandro Gassman nei ruoli dei genitori, contribuisce alla credibilità del film. Un grande performance per l'attore Francesco Gheghi nel ruolo di Jack, già noto per la sua interpretazione in Io sono Tempesta, insieme a Roberto Nocchi e Lorenzo Sisto nei ruoli di amici fedeli. Anche la presenza della band, composta da Edoardo Pagliai e Saul Nanni, e di Arianna Becheroni, per la quale Jack nutre un profondo affetto, aggiunge valore al film.

Leggi anche: "Più visibilità donne latine", la critica di America Ferrera ai Critics Choice Awards: è un'ispirazione