"Più visibilità donne latine", la critica di America Ferrera ai Critics Choice Awards: è un'ispirazione

america ferrera discorso donne latine

L'attrice America Ferrera ha ricevuto il premio SeeHer ai Crtics Choice Awards 2024. Attrice, famosa per il suo ruolo in Ugly Betty, ha recentemente recitato nel grande successo del cinema "Barbie". Sul palco delle premiazioni, fa una critica al cinema e alla televisione americani, reclamando più visibilità per le donne latine: il suo discorso è di ispirazione per tutti.

Ai Critcs Choice Awards, svoltisi qualche giorno fa negli Stati Uniti, è stato consegnato anche il premio SeeHer. Un riconoscimento concepito per le protagoniste del grande schermo che si battono per l'uguaglianza di genere e che ritraggono personaggi autentici e di spessore. Il premio è stato istituito nel 2017 come collaborazione tra la Critics Choice Association e un collettivo internazionale di organizzazioni di marketing e media. La vincitrice di quest'anno è stata America Ferrera, una delle protagoniste del capolavoro di successo Barbie, con Margot Robbie e Ryan Gosling, dove interpretava il ruolo di Gloria. Il suo discorso sul palco dei Critics Choice Awards 2024 è una critica profonda alla capacità rappresentativa della televisione e del cinema statunitensi.

America Ferrera discorso donne latine
Barbie (Margot Robbie), Gloria (America Ferrera) e Sasha (Ariana Greenblatt), clip dal film di successo Barbie (2023).

 

America Ferrera reclama più visibilità per le donne latine, il discorso ispiratore

America Ferrera non vedeva l'ora di salire sul palco dei Critics Choice Awards quest'anno: era una delle principali candidate a ricevere il premio SeeHer e aveva molte cose da dire. Nel suo discorso, racconta la sua storia da immigrata honduregna di prima generazione negli Stati Uniti. La sua esperienza incarnata, assume un significato profondo in tema di rappresentatività e diritti.

"Da piccola amavo vedere la televisione, ma lo story-telling americano non narrava la mia storia" - ha detto America, che arroga a Barbie il pregio di aver portate sul grande schermo un ritratto realistico delle donne latine. L'attrice si è dichiarata fiera di rappresentare questa categoria e si commuove al pensiero di poter essere quel riflesso nel grande schermo che lei non ha avuto da piccola e in cui le bimbe latine negli Stati Uniti oggi possano ritrovarsi. Un sostegno fondamentale nella sua battaglia sono state Ariana Greenblatt (figlia di Gloria in Barbie), Margot Robbie e Greta Gerwig.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da America Ferrera (@americaferrera)

La star di Ugly Betty ha lanciato la comunità digitale di lifestyle Poderistas insieme a nove importanti attiviste e imprenditrici, tra cui Eva Longoria. Poderistas si prefigge di elevare le donne latine per ispirare e cambiare le loro vite, le loro comunità e la loro nazione. L'attivismo della Ferrera si estende anche ai discorsi pubblici, con apparizioni a TED, alla DNC, alla March for Our Lives e in diversi documentari televisivi. Tra i precedenti destinatari del SeeHer Award figurano Viola Davis nel 2017, Zendaya nel 2021, Halle Berry nel 2022 e Janelle Monáe nel 2023.

Leggi anche: Madison Marsh, la nuova Miss America pilota dell'areonautica: un traguardo storico