Abruzzo, gattini fatti esplodere con dei petardi: un altro caso di crudeltà contro gli animali

abruzzo gattini (1)

Abruzzo, cinque gattini uccisi dalla crudeltà dell'uomo: petardi contro una cucciolata di gatti. Il vile gesto è avvenuto nella città di Vasto, in provincia di Chieti

La cattiveria umana non ha confini. Dopo il recente caso del pitbull Aron, dato alle fiamme dal suo padrone a Palermo, ecco un nuovo atroce gesto contro il mondo animale da parte dell'uomo. A Vasto, comune in provincia di Chieti (Abruzzo), sono stati trovati i corpi smembrati di cinque gattini, vittime di una violenza inimmaginabile. Un assassino senza cuore avrebbe fatto esplodere dei petardi nei pressi della cucciolata, provocando la morte di tutti e cinque i gattini. Un atto di crudeltà che supera ogni limite di decenza e rispetto per la vita animale. E che lascia in uno stato di profondo sconcerto e indignazione. L'episodio sarebbe avvenuto nella zona di Punta Penna.

Abruzzo, gattini uccisi dall'esplosione di petardi in una colonia felina: orrore senza fine

Non si sa chi si sia macchiato di questo crimine: i corpicini degli animali sono stati recuperati dalla locale Asl, e il caso segnalato alle forze dell'ordine. E' stata sporta una denuncia contro ignoti, nella speranza di risalire al responsabile del vile gesto.
Il rispetto per gli animali è da sempre un tema caro agli italiani, che vedono negli amici a quattro zampe non solo delle creature da proteggere, ma veri e propri membri della famiglia. Tuttavia, nonostante il crescente movimento animalista e le leggi più o meno severe contro i maltrattamenti sugli animali, episodi di violenza estrema come questo continuano a verificarsi. Gettando un'ombra oscura sulla società contemporanea.

Sul caso è intervenuta anche la Lega Nazionale per la difesa del cane. "Purtroppo nell’ultimo anno abbiamo assistito a un’escalation di violenza sugli animali da parte di giovanissimi, che desta una forte preoccupazione sulle nuove generazioni. Noi di LNDC abbiamo sporto denuncia contro ignoti e lanciamo un appello: chiunque abbia informazioni utili, strappi il velo di omertà e ci aiuti a trovare i responsabili di questa crudeltà spaventosa". L'email a cui scrivere è la seguente: avvocato@lndcanimalprotection.org

abruzzo gattini

I casi recenti: il pitbull Aron e il gattino gettato nell'acqua gelida

Del caso del pitbull Aron vi abbiamo raccontato, nel dettaglio, in questo articolo. Una vicenda che indignato il paese, che per diverse ore ha atteso, col fiato sospeso, un lieto fine. Purtroppo, però, il povero animale, devastato dalle ustioni troppo gravi, è deceduto dopo qualche ora dal ricovero.
Un caso segnalato poi negli stessi giorni, quello di una ragazzina di 16 anni avrebbe preso a calci un gatto randagio nella fontana della piazza del Comune di Alberobello, in provincia di Bari. L'animale, di nome Grey, è quindi caduto nella vasca dall'acqua gelata, morendo annegato.

LEGGI ANCHE >>>"Il cuore mi è balzato dal petto", la gattina spaventa la padrona: è una sorella troppo premurosa