Record del mondo a 90 anni, Emma Mazzenga: "Una storia di resistenza e forza interiore"

Emma Mazzenga record mondiale

A 90 anni, Emma Mazzenga ha scritto una pagina indelebile nella storia dell'atletica leggera italiana e internazionale, conquistando un nuovo record mondiale nei 200 metri nella categoria W90. Nata il primo agosto 1933, l'atleta straordinaria ha abbattuto il precedente primato detenuto dalla canadese Olga Kotelko, con una prestazione incredibile di 54.47 secondi.

La straordinaria competizione si è svolta a Padova, durante la seconda giornata di gare Indoor, e ha visto Emma Mazzenga correre con un'energia sorprendente, lasciando il pubblico stupefatto. Ha superato il record di Olga Kotelko, in vigore da 13 anni, segnando un tempo di 54.47 secondi, molto al di sotto del precedente 1:00.72. Un evento che ci parla di resistenza, passione e forza interiore.

Ciò che rende ancora più straordinaria l'impresa di Emma Mazzenga è il breve periodo di tempo trascorso dalla sua ripresa degli allenamenti di corsa, avvenuta meno di un mese prima della competizione, dopo quattro mesi di stop dovuti a una frattura. Nonostante questa interruzione, la sua forma fisica e la ostinazione l'hanno spinta a tornare in pista con una determinazione rinnovata.

Emma Mazzenga Record Mondiale
Emma Mazzenga batte il record mondiale di atletica leggera nei 200 metri.

 

Emma Mazzenga, batte il record del mondo a 90 anni

È successo durante la prima di diciotto giornate di manifestazioni sportive organizzate al Palaindoor di Padova, in Veneto. Emma Mazzenga ha battuto il record mondiale nei 200 metri, prima detenuto dalla canadese Olga Kotelko. La donna, vantava una lunghissima carriera sportiva alle spalle e nel 2010 era detentrice di 23 record mondiali nell'atletica leggera. Emma Mazzenga, ha una storia simile.

Di classe 1933, l'atleta padovana è una figura di spicco nell'atletica leggera italiana e internazionale grazie ai suoi primati mondiali, ai cinque primati europei e alle 29 migliori prestazioni italiane di categoria.  La sua carriera straordinaria la posiziona come un punto di riferimento nel panorama sportivo, evidenziando il suo contributo significativo alla storia dell'atletica.

La Mazzenga non è solo un'atleta di rilievo, ma anche una professoressa di scienze presso il Liceo Fermi. Una vita piena divisa tra lavoro, famiglia e sogni per la padovana, che per un periodo alla nascita dei figli decise di abbandonare le competizioni. A seguire poi, ha ripreso le scarpette come Master. La mattina andava a scuola, il pomeriggio si allenava e la sera si occupava delle faccende domestiche. Ha inseguito il suo sogno col fiatone e adesso sta raccogliendo i frutti dei suoi sforzi.

Emma Mazzenga ha dimostrato ancora una volta che dedizione, passione e impegno possono condurre a risultati straordinari, superando anche gli ostacoli più complessi che la vita può presentare e andando oltre qualsiasi numero. La sua storia ispiratrice ci ricorda che l'età è solo un numero quando si tratta di perseguire la propria passione e di superare i limiti imposti dalla vita.

Leggi anche: Promised Land, lobbisti contro Matt Damon: "Solo una parte di verità"