"Non puoi giocare coi supereroi", la risposta della bimba lascia la mamma a bocca aperta

supereroi bimba mamma risposta

Si chiama Rachele ed è un adorabile bambina già famosa su Tik Tok proprio grazie alle risposte geniali e pensieri tutti originali sulla vita. È la principale protagonista della maggior parte dei contenuti di sua madre, Claudia Tortorici. L'ispirazione che proviene dalla bambina è così forte da aver spinto la giovane Claudia a scrivere un libro su di lei. In un video la bimba ha stupito ancora una volta sua mamma, raccontandole la risposta data a un compagno di classe: nessuno tocchi i suoi supereroi.

Batuffolo72, è il nome utente di Claudia Tortorici su Tik Tok, la madre di Rachele, una bimba il quale estro caratteriale l'ha ispirata al punto da scrivere un libro. Edito Feltrinelli, si chiama "Dieci cose che i ha insegnato mia figlia" ed è un racconto di come i dialoghi con Rachele nascondano in realtà piccole grandi lezioni di vita. In uno degli ultimi video pubblicati da Claudia, la piccola sembra non tradire la narrazione della madre: nella comicità di una vicenda con il compagno di classe, è nascosta in realtà una saggezza che sfida i tempi. Ecco cosa dice nel video su Tik Tok.

supereroi bimba mamma risposta
Rachele e Claudia dolcissime in una clip da un video di Tik Tok sul canale della giovane mamma.

 

La risposta della bimba stupisce la mamma: ama i supereroi

Nel video si vede Rachele, con la sua espressione tra l'imbarazzato e il fiero, in procinto di raccontare una vicenda accaduta in classe a sua madre Claudia. "Ho raccontato una bugia al mio amico" - esordisce la piccola, e la motivazione è che il bimbo le avrebbe detto che (essendo femmina) non poteva giocare con i supereroi, affermando: "A te ti dovrebbero piacere le Barbie". "Così io gli ho detto una bugia" - prosegue Rachele con aria da birbante - "Gli ho detto: ah sì? Beh noi abbiamo tutta la casa a tema Capitan America e c'è anche Hulk!". In sottofondo si sentono le risate della mamma, super divertita dalla risposta della piccola Rachele.

Sembra che anche questa volta, dietro alla genuinità e comicità di sua figlia, ci sia una grande lezione di vita da imparare. Infatti, Rachele prosegue così: "Se un maschio vuole giocare coi supereroi e le Barbie: ci può giocare. E pure io". Così, con poche e semplici parole, la piccola ha scardinato anni di stereotipi di genere. Ovvero, la costruzione culturale dei ruoli "uomo" e "donna". Norme stantie che hanno da sempre poco riscontro nella realtà fattuale e che si basano su concetti astratti non replicabili nella vita reale.

@batuffolo75

quando mi dicono che sono troppo piccokinper capire … ❤️#rachele #rachelebimba#family

♬ suono originale - tortoriciclaudia

Rachele dà una grande lezione di vita a a tutti

Nella nostra società, viene ancora insegnato ai bambini che il genere si articola in due prototipi: maschio e femmina, con delle caratteristiche ben precise. Queste, vengono fatte passare per naturali, ma non sono altro che il frutto di una certa impostazione culturale. In realtà, dovremmo insegnare ai nostri figli, come Claudia, quanto sia giusto che una bambina giochi con i supereroi e che un bambino giochi con le Barbie, se vuole.

Leggi anche: Tik Toker rivela 4 verità sconvolgenti sui coreani: "Ecco perché qui non vendono deodoranti"