Il cagnolino Ambrose rifiuta di abbandonare Seraphina: atto di lealtà incondizionata

cagnolino atto di lealtà

La vigilia di Capodanno dello scorso anno, la soccorritrice di cani Suzette Hall ha ricevuto una telefonata concitata da un automobilista su un'autostrada locale. Il buon samaritano ha riferito di aver visto due cuccioli attraversare di corsa la trafficata autostrada della California meridionale e temeva che uno, o entrambi, fossero feriti. Una volta sul posto, il cagnolino Ambrose, uno dei due, si rifiutava di abbandonare l'altro in un grande atto di lealtà.

Suzette Hall, la fondatrice di Logan's Legacy Dog Rescue, si è precipitata immediatamente in un terrapieno alle spalle dell'autostrada, dove i cuccioli erano stati visti per l'ultima volta. Ha cercato nella boscaglia vicina prima di trovare un grande Patou incapace di muoversi e un piccolo cucciolo a pelo corto che si rifiutava di lasciarla. La soccorritrice è rimasta sconvolta da un tale "atto di lealtà incondizionata", dalle sue stesse parole. Suzette ha notato subito che il piccolo cucciolo era illeso: poteva muoversi e correre liberamente. Ma il suo grande amico, sebbene vigile, giaceva immobile a terra. E la donna poté leggere nei suoi occhi che era spaventata.

cagnolino atto di lealtà
Seraphina adesso sta bene grazie all'ostinatezza e alla premura del suo amico Ambrose.

 

Il cagnolino Ambrose è un vero amico: grosso atto di lealtà

Per quanto la povera cagnolina dei pirenei fosse scossa, il suo piccolo migliore amico, poi chiamato Ambrose, era lì a rassicurarla con la sua presenza. "Ambrose non l'avrebbe abbandonata sul ciglio dell'autostrada" - ha detto Suzette - "Non riesco nemmeno a dirvi quanto fosse felice che fossimo lì a salvarla. Saltava su e giù". Con l'aiuto di altri soccorritori, Suzette Hall ha afferrato Ambrose e lo ha messo in sicurezza nel suo furgone. Poi ha sollevato con cautela la grande Patou, battezzata Seraphina, per metterla in salvo.

La donna ha poi portato i cuccioli dal veterinario, dove ha ricevuto ottime notizie. Ambrose era perfettamente sano e la gamba di Seraphina, che Suzette temeva potesse essere rotta, era a posto. L'unica ferita era piccola e superficiale, facilmente curabile. Seraphina al momento è dal veterinario per riprendersi dall'incidente e recuperarsi del tutto. Ambrose invece è stato dato in affidamento, ma non rimarranno separati a lungo.

"Ambrose è in affido finché non guarisce e poi li rimetteremo insieme" - ha detto Suzette. Per ora, la coraggiosa donna si divide tra Seraphina dal veterinario e Ambrose nella sua casa adottiva. Anche se sono lontani, le reazioni dei cuccioli nel vedere la loro salvatrice sono sempre entusiaste. "Entrambi sono molto riconoscenti" - ha detto Suzette - "Seraphina si alza sulle zampe posteriori e mi abbracciava senza sosta. Non ho mai visto due cani così felici e grati di essere stati salvati". Il lieto fine di Ambrose e Seraphina è una grande lezione di amore: nessuna speranza è persa finché si ha accanto un amico.

Leggi anche: Stasera in tv, un film imperdibile tutto suspence: dal regista di "Io vi troverò"