Napoli, la curiosa usanza nata in metropolitana: i turisti non vanno via senza averlo fatto

napoli usanza metropolitana (1)
Napoli, in metropolitana è nata un curiosa usanza da parte dei turisti: il 'rituale' di chi va via, e spera di tornare al più presto nella città di Partenope
Come una calamita, Napoli attira a sé e innamora... nonostante tutto. La bellezza dei suoi vicoli, l'ospitalità delle strade, il buonumore contagioso, l'atmosfera unica che solo qui si può trovare. Ingredienti irresistibili per chi visita Partenope, e non vuole più andare via. Luogo comune? Assolutamente no: provare per credere. Il viaggio a Napoli è un'esperienza totalizzante, non una gita qualunque, ma di quelle che segnano, che si ricordano. Per mille motivi e, tra questi, ce ne sono spesso e purtroppo anche di negativi. I disservizi del capoluogo campano sono molteplici, a partire proprio dal mondo dei trasporti. Di recente vi abbiamo parlato delle grandi contraddizioni che vive la bellissima metropolitana partenopea.

A breve, come annunciato dall'amministrazione comunale capitanata dal sindaco Gaetano Manfredi, finalmente anche nel tube napoletano ci sarà la rete Wi-fi. Una novità che i passeggeri stanno aspettando letteralmente da sempre: a Napoli, come constata amaramente il turista che per la prima volta sale a bordo di un treno della Linea 1 della metro, non c'è campo.

Impossibile sia chiamare che inviare messaggi WhatsApp: la rete è fuori uso. Da febbraio in poi, a quanto pare, partirà la sperimentazione per aprire all'utenza napoletana il magico mondo della copertura internet, anche sottoterra. Come, d'altronde, accade già ovunque. Ma questi annunci suonano più come un contentino, un modo per distrarre il passeggero dai mille ritardi e disagi di tutti i giorni. Ecco spiegato il nonostante tutto con cui abbiamo aperto quest'articolo, e al quale ci ricolleghiamo. Sì, perché, appunto, nonostante la metropolitana non regali tante gioie all'utenza, è nata, in una delle stazioni metro, una tenerissima usanza, creata proprio dai turisti, i primi fruitori del servizio metropolitano.

Napoli, l'usanza in metropolitana: i turisti lasciano i loro biglietti obliterati nella stazione Duomo con un messaggio

Da un po' di mesi a questa parte, non si sa come né chi sia stato il primo a inaugurare questa usanza, i turisti che arrivano alla stazione Duomo della Linea 1 sono soliti lasciare il titolo di viaggio, riportante l'orario e la data dell'utilizzo, alle spalle di un vetro situato sulla banchina del treno in direzione Piscinola. Uno dopo l'altro, i biglietti così accumulati stanno formando una macchia bianca, che arricchisce, curiosamente, i pannelli nuovi di zecca di questa stazione, una delle ultime inaugurate in città.

napoli usanza metropolitana

"Ciao Napoli, vengo dal Piemonte. Siete fantastici", si legge su uno di essi. Messaggini alla cittadinanza da parte di chi, dopo un bel fine settimana tra le braccia di Partenope, torna a casa con il cuore più leggero. "Un'usanza che credo sia diventata un vero è proprio rito propiziatorio da parte dei turisti, con l'augurio di ritornare nuovamente a Napoli il prima possibile, e continuare il viaggio suggestivo che questa città regala ai propri visitatori", commenta Adolfo Vallini, del sindacato USB Napoli.