Napoli in lutto, addio Adam Jendoubi: era il volto della musica di Liberato

Adam Jendoubi volto Liberato

Adam Jendoubi, un giovane attore napoletano di soli 23 anni, ha perso la vita dopo una dolorosa battaglia durata 9 giorni in un coma presso l'ospedale San Leonardo. La sua tragica vicenda inizia quando è stato ritrovato privo di sensi e con evidenti ferite al volto nelle prime ore dell'alba di Capodanno lungo il viale delle Terme a Castellammare di Stabia.

La notizia della morte del 23enne ha scosso profondamente la comunità locale e il mondo dello spettacolo, lasciando tutti increduli di fronte a questa tragica perdita così giovane. Adam Jendoubi era un talento promettente nel campo dell'arte drammatica e aveva un futuro luminoso davanti a sé. La sua scomparsa prematura rappresenta una profonda tragedia, che lascerà un vuoto nel cuore di coloro che lo conoscevano e amavano il suo lavoro.

Le circostanze che hanno portato al suo ritrovamento in condizioni così gravi sono ancora oggetto di indagine da parte delle autorità competenti. La comunità e i suoi amici e familiari cercano di fare luce su questa terribile vicenda, sperando di trovare risposte e giustizia per la morte di Adam.

Adam Jendoubi volto Liberato
Il ricordo condiviso da Liberato e dalla pagina fan di Liberato per Adam Jendoubi.

 

Napoli in lutto, muore a 23 anni Adam Jendoubi, volto della musica di Liberato 

Adam Jendoubi, un giovane talento con radici algerine e polacche, aveva trascorso la sua infanzia nel pittoresco quartiere di Forcella a Napoli. La svolta nella sua carriera artistica è arrivata grazie alla sua straordinaria interpretazione del personaggio di Aucelluzzo nel film "La Paranza dei Bambini", tratto dal romanzo di Roberto Saviano. Questa interpretazione lo aveva reso noto e rispettato nel mondo dello spettacolo.

Tra i più giovani, Adam era conosciuto per essere il volto della musica di Liberato. Il cantante anonimo napoletano l'aveva scelto come parte del suo progetto, per recitare nei video musicali dei suoi primi singoli. Adam Jendoubi infatti è il filo conduttore di vari pezzi dell'artista, un percorso labirintico in cui ha guidato i fan del cantante. Partendo da "Nove Maggio", "Tu t' e scurdat' 'e me", "Je te voglio bene assaje" fino a "Intostreet", ha dato un corpo e un volto alle vicende d'amore raccontate da Liberato.

Le sue partecipazioni nei video musicali del cantante, la cui identità rimane ad oggi un enigma, hanno fornito agli ascoltatori un'immagine familiare da visualizzare mentre si sentivano le melodie di Liberato. La fan-page del cantante ha voluto onorare la memoria di Adam Jendoubi, condividendo un toccante ricordo che richiama le parole della canzone "Tu t'e scudat' 'e me" di Liberato: "Cade 'ncopp 'o golfo na stella, la stella che ora protegge il golfo sei tu." Napoli oggi si stringe in lutto attorno alla famiglia e agli affetti di Adam Jendoubi, una giovane stella che si è spenta troppo presto.

Leggi anche: Livorno, il nobile gesto dei tifosi commuove la squadra: "Orgogliosi della nostra gente"