Giulia Tramontano, la sorella: "Date l'ergastolo a Impagnatiello, giustizia per il nipote che non culleremo mai"

giulia tramontano sorella 1

Giulia Tramontano, la sorella della 29enne incinta uccisa dal fidanzato Alessandro impagnatiello, condivide su Facebook uno straziante appello: "Ergastolo per l'assassino, vogliamo credere di vivere in un paese giusto"

Un vero e proprio appello al paese quello condiviso su Facebook da Chiara Tramontano, sorella di Giulia Tramontano, 29enne incinta al settimo mese di gravidanza dal fidanzato Alessandro impagnatiello. Il primo dei due casi di femminicidio che nell'ormai trascorso 2023 hanno scosso profondamente il paese. Il femminicidio di Giulia Tramontano è avvenuto il 27 maggio, qualche mese prima di quello di Giulia Cecchettin, uccisa invece a novembre dall'ex Filippo Turetta. Questi i due casi di cronaca che più hanno segnato l'opinione pubblica del paese, nel corso dell'anno che ci lasciamo alle spalle. Ma la cui eco riverbera ancora e, speriamo, continuerà a farlo.

Il processo a carico di Alessandro Impagnatiello, assassino di Giulia Tramontano, comincerà tra una settimana. L'uomo, 30enne di professione barman, sarà giudicato dinanzi alla Corte d'Assise di Milano. Con grande probabilità, gli avvocati difensori dell'imputato chiederanno una perizia psichiatrica, una strada solitamente percorsa dai legali di imputati difficili da difendere. Il processo di Impagnatiello avviene a seguito della richiesta di rito immediato. Le accuse a carico del 30enne sono pesantissime: omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione, crudeltà, futili motivi, rapporto di convivenza, interruzione di gravidanza non consensuale e occultamento di cadavere.

L'uomo ha assassinato Giulia Tramontano con 37 coltellate nell'appartamento in cui la coppia viveva a Senago, in provincia di Milano. Dopo aver ucciso la fidanzata, incinta al settimo mese, avrebbe anche provato a incendiare il corpo invano, per poi tentare di nasconderlo.

Giulia Tramontano, la sorella lancia un appello social: "Condividete questo post, chiediamo l'ergastolo dell'assassino di Giulia e Thiago"

Un post straziante, un vero e proprio appello al paese, quello lanciato da Chiara Tramontano, sorella di Giulia. "Se vuoi, ricondividi per gridare GIUSTIZIA per mia sorella e mio nipote", scrive la giovane su Facebook, al termine di un post dolorosissimo. Con cui Chiara chiede giustizia per la morte atroce della sorella e di quel nipote "che non culleremo mai".

giulia tramontano sorella
L'immagine condivisa su Facebook da Chiara Tramontano, sorella di Giulia Tramontano. L'appello alla condivisione

 

Giulia purtroppo non tornerà in vita, e la sua famiglia vivrà per sempre nel dolore. "Ma la giustizia può alleviare il senso perenne di frustrazione e sconfitta che proviamo dinnanzi alla lapide di mia sorella".
L'appello della giovane ha già raggiunto oltre 4000 condivisioni.

LEGGI ANCHE >>> Giulia Tramontano, la straziante ammissione di sua sorella Chiara: "Non posso essere forte"