Fiction Rai, La Storia commuove l'Italia: ma per i telespettatori c'è un problema. "Così è troppo..."

fiction rai la storia 1

Fiction Rai, La Storia ieri in onda su Rai 1: il nuovo prodotto seriale lanciato da Viale Mazzini con protagonisti Jasmine Trinca, Valerio Mastandrea ed Elio Germano. Il consenso è unanime (e le lacrime pure) 

Rai 1 comincia l'anno alla grande: la fiction La Storia è un successo di pubblico. E' iniziata ieri sera, e promette benissimo, considerando le ottime premesse: il cast ha già conquistato l'Italia, e come poteva essere altrimenti? Spicca su tutti Jasmine Trinca, amato volto del cinema e della tv italiana, e accanto a lei anche Valerio Mastandrea, ritrovato praticamente negli stessi panni che ha vestito in C'è ancora domani, straordinario successo di botteghino di Paola Cortellesi. A completare la rosa di attori di altissimo livello c'è Elio Germano, stella luccicante del nostro cinema.

La Storia, per la regia di Francesca Archibugi, è una fiction Rai ispirata all'omonimo romanzo di Elsa Morante, e ripercorre la pagina più drammatica e nera della storia del nostro Paese: quella della dominazione fascista nel corso del secondo conflitto mondiale. La nuova serie tv con cui Rai conquista il pubblico prevede la trasmissione, in totale, di 8 episodi. Ambientata tra Roma e Tivoli, questa fiction racconta la vita di Ida Ramundo, una maestra ebrea che cresce da sola i due figli, Nino, ormai adolescente, e Giuseppe. Quest'ultimo, neonato, è stato concepito dalla donna dopo esser stata vittima di violenza sessuale da parte di un soldato tedesco. Siamo nel 1940, in piena Seconda Guerra Mondiale, nel quartiere San Lorenzo.

La fiction è piaciuta moltissimo, e l'hashtag #LaStoria oggi è tra i primi su X. E proprio sul social network di Elon Musk siamo andati alla ricerca dei commenti dei telespettatori, per saggiare le opinioni più diffuse tra gli utenti di questo nuovo prodotto di Rai 1.

fiction rai la storia

Fiction Rai, La Storia piace e convince, anche se "fa piangere troppo"

Il consenso e l'apprezzamento è indiscusso: a tutti è piaciuto La Storia. Gli italiani hanno apprezzato specialmente la performance di Jasmine Trinca, nei panni della protagonista Ida, e alcune scene hanno letteralmente spezzato il cuore dei telespettatori. Come quella della morte del cane di famiglia, la violenza sessuale subita da Ida, o ancora quella delle bombe esplose dinanzi agli occhi inermi e spaventati dei bambini.
Scene strazianti. Ed è proprio questo il punto: molti utenti parlano di aver pianto senza sosta per tutta la durata di questa fiction, che ha, quindi, colpito nel segno.

Non è un difetto, ma, anzi, la dimostrazione che la fiction Rai La Storia sta ricordando a molti qualcosa che ripetiamo da anni ormai, ma senza avere reale contezza di certe frasi un po' fatte. La guerra non è giusta, e non lo è soprattutto per il prezzo più alto, quello pagato dagli innocenti. Questa serie tv ci riporta all'ingiustizia delle morti in Ucraina, in Israele e a Gaza, e in tutti i posti del mondo in cui ancora si uccide per fini economici e territoriali. Gli orrori della guerra e, soprattutto, l'eco del fascismo, che ancora oggi in Italia non accenna a scemare.

LEGGI ANCHE >>> La luce nella masseria, i motivi del trionfo di Rai 1: perché è piaciuto agli italiani