"Ho speso 400 euro per mangiare questa pizza fritta in Giappone: vi spiego perché"

pizza fritta giappone

Influencer di Instagram dice di aver speso 400 euro per mangiare una pizza fritta in Giappone, sull'isola di Ishigaki, Okinawa, da un ristoratore innamorato perso di Napoli 

"Ho speso 400 euro per mangiare questa pizza fritta in Giappone". Apre così il suo reel Marco Togni, influencer che su Instagram vanta 254mila follower. Nella bio di sé dice di essere un organizzatore di viaggio di gruppo in Giappone da più di 10 anni: un esperto conoscitore, quindi, dello splendido paese orientale. Probabilmente mosso da un suo capriccio personale, Marco decide di avventurarsi sull'Isola di Ishigaki, nella prefettura di Okinawa. Siamo nel Sud-occidentale del Giappone, e quest'isola è praticamente disabitata. Lo conferma lo stesso Togni: "Non c'è assolutamente nessuno", ma in una stradina deserta spunta un locale coloratissimo che attira l'attenzione del più indifferente dei clienti.

L'influencer si trova dinanzi a una pizzeria dal nome che suona italiano: Di Coprio. Entrando nel locale deserto, un ragazzo sulla ventina regala un'accoglienza fantastica agli avventori. "Ciao! Forza Napoli!", le prime parole del pizzaiolo. Tutto chiaro: questo simpaticissimo ristoratore sembra essere stato investito in pieno dalla Napolimania.
"Sono fuori dal mondo ma mi sento come a Napoli", conferma Marco Togni: il locale somiglia in tutto e per tutto a un qualsiasi ristorante dei Quartieri Spagnoli del capoluogo partenopeo, e affissi ci sono persino i cartelli tradizionali che si vedevano nella Napoli di un tempo. Poster di Maradona ovunque, berretto e sciarpe del Napoli calcio, e addirittura una nostalgica bandiera del Regno dei Borbone. Incredibile.

"Ho speso 400 euro per mangiare questa pizza fritta in Giappone"

La specialità del ristoratore è, ovviamente, la tipica pizza fritta. Ma il menu, tutto napoletano, propone anche l'immancabile graffa fritta con crema al cioccolato. L'influencer italiano chiede la specialità della casa, e osserva il modo in cui il pizzaiolo si mette all'opera: frigge come un vero napoletano.

pizza fritta giappone 1

A Togni basta un sol boccone: "E' fantastica", per poi ordinare anche una montanara (pizza fritta con pomodoro e basilico) e uno Spritz. "Lui è bravissimo, ma è su un'isola deserta. Il ristorante chiuderà tra pochi giorni", dice l'influencer. Parole che gettano nello sconforto tutti quelli che si sono lasciati travolgere dall'innegabile simpatia di questo ragazzo giapponese innamorato perso di Napoli. Ma non temete: "Riaprirà a Tokyo: ci vediamo lì".

Chiaramente, i 400 euro che Togni afferma di avere speso presupponiamo non sia la cifra pagata per la pizza fritta, ma i soldi necessari per raggiungere quest'isoletta. Il costo di una pizza fritta a Napoli si aggira intorno ai 4/5 euro.
Al di là della somma versata dall'influencer, a giudicare dal suo grado di soddisfazione, sembra proprio che ne sia valsa la pena.

LEGGI ANCHE >>> Corea del Sud, coppia di panda gemelli debutta allo zoo: tenerli a bada è impossibile