Dottoressa si lamenta del suo posto in aereo: "Seduta tra due persone obese". Lo staff la zittisce così

dottoressa aereo

Dagli Stati Uniti la vicenda che vede protagonista una dottoressa, che si è lamentata su X del suo posto in aereo, in mezzo a due persone obese. Critiche durissime, spente subito dalla compagnia aerea su cui viaggiava, American Airlines

Il rispetto è l'unico, vero modo per immaginare un futuro più gentile, ed accogliente delle altrui diversità. Nell'epoca in cui -finalmente- il body shaming è stato accettato e compreso come una grave forma di offesa, non è tollerabile che le persone in sovrappeso siano ancora vittime di ingiurie. Arriva dagli Stati Uniti una vicenda che vede protagonista una giovane dottoressa, la quale si è lamentata su X (l'ex Twitter) del posto che si è ritrovata ad occupare sull'aereo. La passeggera era infatti seduta in mezzo a due persone obese, che, con il loro corpo, sfioravano quello della donna. Sicuramente una situazione spiacevole, ma, in fondo, qualcosa che chiunque potrà comprendere.

A quanti sarà capitato di viaggiare accanto a una coppia di giovani genitori con un bambino che non ha mai smesso di piangere e urlare per tutto il tragitto? O vicino a quel passeggero raffreddato, che ha starnutito mille volte? Per non parlare del turista di turno, che si appisola sul nostro braccio o, peggio ancora, si toglie le scarpe per riposare più comodamente? Insomma, il viaggio arreca molto di frequente uno o più aspetti di scomodità e disturbo. Ma, al massimo, ci si sfoga con un amico, si racconta la disavventura a chi ci aspettava, arrivati a destinazione. Di certo non ci si comporta come questa dottoressa, che ha ben pensato di imprecare pubblicamente contro i due passeggeri che sedevano accanto a lei, con tanto di foto allegate.

dottoressa aereo (1)

Dottoressa si lamenta del posto in aereo accanto a due persone obese, la risposta della compagnia American Airlines

Le parole usate dalla donna sono terribili. "Sono letteralmente incastrata tra due persone OBESE sul mio volo. Questo NON è assolutamente accettabile. Se le persone grasse vogliono essere grasse, va bene. Ma se ho il tuo braccio che rotola sul mio corpo per 3 ore, questo è qualcosa di completamente diverso. Il mio intero corpo viene attualmente toccato contro la mia volontà. Non posso nemmeno appoggiare i braccioli su entrambi i lati perché non c'è spazio," ha scritto la dottoressa. "Sono stufa di comportarmi come se essere grassi fosse una cosa normale. Lo garantisco io: non lo è".

Il suo sfogo si conclude poi così: "Se hai bisogno di un estensore della cintura di sicurezza, significa che sei TROPPO GRASSO PER ESSERE SU UN AEREO. Compra due posti o non volare". Nel vergognoso post, la donna ricorda anche di taggare la compagnia aerea con cui sta viaggiando, vale a dire l'American Airlines, con tutte le intenzioni, evidentemente, di essere letta. La risposta dell'American Airlines non fa attendere, e risponde in maniera breve, ma concisa, zittendo definitivamente la passeggera. "Ci dispiace che ti sia sentita a disagio durante il tuo volo. Ma i nostri passeggeri sono di tutte le forme e dimensioni diverse".

LEGGI ANCHE >>> Passeggero polemico si lamenta del posto sull'aereo, la replica di Ryanair è da applausi